Agricoltura

In Veneto i primi diplomati in bioedilizia e agricoltura biologica

09 Aprile 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Agricoltura

Dall'agricoltura biologica e biodinamica all'artigianato e all'industria, con focus su bioedilizia e sostenibilità. Sono gli indirizzi attivati dalla scuola Steiner Waldorf di Conegliano, una delle due scuole steineriane italiane che sta per raggiungere il traguardo dei suoi primi diplomati, quasi tutti allievi dell’istituto fin dalle materne.

di Ezio Maisto

Diploma Bio

L’edificio dell’Istituto Novalis di San Vendemiano, sede della scuola

In Veneto i primi diplomati in bioedilizia e agricoltura biologica - 3.7 out of 5 based on 3 votes

Nasce il primo mulino di comunità della Puglia

01 Aprile 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Agricoltura

mulinoÈ un modo per praticare la democrazia del cibo, un incentivo per l’agricoltura sana sul territorio, ma anche luogo di cultura e strumento di lotta allo spopolamento nelle aree rurali del Salento: il primo mulino di comunità della Puglia è ora realtà, a Castglione d'Otranto (Lecce). L'inaugurazione è avvenuta domenica 31 marzo, nell’ambito della seconda edizione della “Festa della Terra.

Il mulino, ideato dall’associazione Casa delle Agriculture Tullia e Gino , è un centro di trasformazione polivalente dei cereali di qualità e servirà a dare valore ad una grande biodiversità cerealicola e leguminosa. È il frutto di un percorso che ha intrecciato in maniera virtuosa la spinta dal basso alla collaborazione istituzionale, in un vero progetto corale, esperimento unico in tutta Italia.

Zimbabwe: un numero crescente di agricoltori sta tornando all'uso di semi indigeni

18 Marzo 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Agricoltura

seedsafricaPersone, non catene di produzione. Fattorie, non fabbriche. Dalle distese di ghiaccio della Svezia settentrionale alle profondità della foresta pluviale amazzonica, le seguenti storie raccontano di uomini, donne e famiglie che forniscono il 70% del cibo mondiale. Sfidano il mito che abbiamo bisogno dell'agricoltura industriale per nutrire una popolazione in aumento...

(foto di Pieter Hugo)

 

Zimbabwe: un numero crescente di agricoltori sta tornando all'uso di semi indigeni - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Stop ai cocktail di pesticidi: passa la proposta alla Camera con voto unanime

02 Marzo 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Agricoltura

Più biologico, meno cocktail di pesticidi in quello che mangiamo. Non è un sogno ma un obiettivo a cui l'Italia punta concretamente e che per una volta ha messo tutti d'accordo. La Camera infatti ha approvato la mozione bipartisan che prevede un limite all’utilizzo della chimica di sintesi, ossia dei pesticidi in agricoltura, assicurando maggiori controlli e la valorizzazione dell’agricoltura biologica. Di fatto viene colmato un vuoto legislativo che finiva per danneggiare la nostra salute.

di Francesca Mancuso

pesticidi mozione 3 19

Stop ai cocktail di pesticidi: passa la proposta alla Camera con voto unanime - 5.0 out of 5 based on 2 votes

L’agricoltura biologica è l’unica via per sostenibilità. Ma in Italia c’è ancora chi la critica

05 Febbraio 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Agricoltura

Un importante disegno di legge sull’agricoltura biologica, approvato lo scorso dicembre dalla Camera e ora in procinto di essere discusso in Senato, ha suscitato una reazione di forte contrarietà in 213 esperti che hanno inviato un corposo testo a senatori e parlamentari in cui si chiede addirittura il suo ritiro e la sua eventuale discussione solo dopo profonde e radicali modifiche. In tale lettera, che appare davvero inusitata per il tono e gli accenti usati, si avanzano pesantissime critiche all’agricoltura biologica e soprattutto a quella biodinamica, che viene ridicolizzata in quanto pratica esoterica e antiscientifica.

Patrizia Gentilini - Medico oncologo ed ematologo, membro di Isde

Agricoltura Bio 2 19

L’agricoltura biologica è l’unica via per sostenibilità. Ma in Italia c’è ancora chi la critica - 5.0 out of 5 based on 3 votes

Italia Olivicola: “Peggior campagna di sempre ma cisterne piene di olio invenduto. C’è una frode in atto”

01 Febbraio 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Agricoltura

oliooliva

Di Leonardo Masnata

“La campagna olivicola 2018/2019 passerà agli annali come la peggiore della storia”. A sostenerlo è Italia Olivicola, associazione nazionale di produttori di olio d’oliva, secondo cui “Come ampiamente anticipato nei mesi scorsi, a dispetto di tanti altri numeri lanciati a caso, la produzione a livello nazionale risulta ridotta di quasi il 60% (166mila le tonnellate registrate fino a dicembre, si arriverà massimo a 180mila)”. Le cause sono da ricercarsi negli eventi atmosferici catastrofici di questi mesi, tra tutti le gelate di febbraio 2018 in Puglia, che hanno determinato la perdita di un milione di giornate lavorative.

“Ci sono, però, alcuni misteri che rendono poco comprensibile il funzionamento del settore dell’olio di oliva in Italia e che andrebbero risolti, soprattutto in questa fase nella quale si stanno compiendo delle scelte per il nuovo piano olivicolo nazionale” scrive Italia Olivicola, che si riferisce al volume record di giacenze di olio extra vergine di oliva made in Italy.

Una nuova legge per il biologico italiano (con qualche schizzo di fango di troppo)

12 Dicembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Agricoltura

“Finalmente è partita alla Camera la discussione sul progetto di legge per la tutela e lo sviluppo della produzione e dei prodotti biologici di cui è relatore il nostro portavoce Pasquale Maglione”.

di Riccardo Quintili

L’annuncio dei portavoce del MoVimento 5 Stelle Chiara Gagnarli e Paolo Parentela non farà piacere alla senatrice Carla Cattaneo, che immancabilmente parla di finanziamenti a ciarlatani quando si riferisce all’agricoltura organica, ma non può che far contenti i nostri lettori che da anni sono costretti a leggere dei danni fatti dal modello opposto, davvero poco sostenibile.

Legge Bio

Una nuova legge per il biologico italiano (con qualche schizzo di fango di troppo) - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Un modello 100% biologico è possibile: l’esempio del Sikkim

18 Ottobre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Agricoltura

Un articolo di Terra Nuova

È stato il primo ministro dello Stato indiano del Sikkim, Pawan Kumar Chamling, a presentare a Roma, alla Camera dei Deputati, l'esperienza condotta nel suo territorio: la conversione a biologico del 100% della produzione agricola. Un esempio da seguire e che dimostra che è possibile abbandonare l'agricoltura che si basa sulla chimica tossica.

Un modello 100 biologico e possibile l esempio del Sikkim articleimagePawan Kumar Chamling, primo ministro dello stato indiano del Sikkim, ha spiegato, durante un incontro a Roma alla Camera dei Deputati, come il suo Stato ha convertito al biologico il 100% della propria produzione agricola. Era presente anche Vandana Shiva, presidente di Navdanya International  e membro del comitato esecutivo del World Future Council , oltre a diversi esponenti politici.

Un modello 100% biologico è possibile: l’esempio del Sikkim - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Galles - ritorno all'agricoltura medievale

09 Ottobre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Agricoltura

PRIMAEDOPOLa sperimentazione di un metodo di coltivazione del XIII secolo ha trasformato in meglio un tratto di costa della penisola di Gower, nel Galles.

Il progetto, che riutilizza i metodi di coltivazione tradizionali (usati l'ultima volta in Inghilterra negli anni 40),  prevedeva la semina di colture floreali accanto a strisce di colture seminative e praterie tradizionali su 45 ettari di terreni agricoli vicino a Worm's Head, Rhossili. Due anni dopo, questo esperimento ha trasformato un tratto di costa gallese in un paradiso per animali rari, uccelli e fiori selvatici - aumentando il numero di alcuni di essi del 300 per cento. Infatti, l'area ora vanta una serie di uccelli considerati rari per quella zona, come il forapaglie macchiettato, il fanello e l'albanella reale. Sono tornate anche varie specie di farfalle come il cupido minore, l'hipparchia e la megera...dopo un lungo periodo di assenza da quello che un tempo era il loro habitat originale.

Agricoltura, ministri Ue approvano testo per fermare le pratiche sleali della Gdo

05 Ottobre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Agricoltura

UE VS GDOI ministri dell’agricoltura europea hanno approvato misure per porre fine alle pratiche commerciali sleali (Utp), nei confronti di produttori e agricoltori. I membri della commissione per l’agricoltura e lo sviluppo rurale (Agri), hanno infatti votato lo scorso 3 ottobre a favore della bozza di relazione che dovrà essere discussa tra poche settimane al parlamento Ue.

di Leonardo Masnata

La giuria ordina a Monsanto di pagare $ 289 milioni a un malato di cancro

11 Agosto 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Agricoltura

johnson

SAN FRANCISCO - Una giuria ha ordinato alla Monsanto (acquistata a giugno dalla Bayer) di pagare $289 milioni a un giardiniere, vittima di cancro terminale causato dall’uso dell’erbicida Roundup, un prodotto a base di glifosato...tra gli erbicidi più utilizzati al mondo.

La giuria ha deliberato che il linfoma non Hodgkin di Dewayne Johnson era almeno in parte dovuto all'uso del glifosato, l'ingrediente principale di Roundup. Johnson usava regolarmente il glifosato per spruzzare i campi mentre lavorava come giardiniere.

La Monsanto "ha agito con malizia, oppressione o frode e dovrebbe essere punita per la sua condotta", ha annunciato in tribunale il giudice Suzanne Ramos Bolanos.

Scott Partridge, vice presidente della Monsanto, ha dichiarato in che la società farà appello contro questa decisione...

Coldiretti: crollo dell'import di grano canadese, boom della pasta made in Puglia!

01 Agosto 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Agricoltura

Articolo di Barletta News


granopugliaPraticamente azzerato l’import di grano duro dal Canada nel primo trimestre 2018, dopo il crollo del 29% registrato nel 2017. È quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat, dai quali risulta che il Paese nordamericano, dopo molti anni di totale egemonia sui mercati, ha drasticamente perso il ruolo di leader dei Paesi esportatori di grano in Italia. Si tratta degli effetti del generale riposizionamento dell’industria pastaia che ha ridotto la dipendenza dal Canada, finora principale fornitore di grano duro dell’Italia per un quantitativo che nel 2017 è stato pari a 720 milioni di chili a fronte di 4,3 miliardi di chili prodotti in Italia, e ha voluto investire sul grano Made in Italy.

Il diserbante è ecologico con la forza dell’acqua

18 Giugno 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Agricoltura

Diserbante AcquaTradurre le idee in prodotti è la sfida più complicata che l’Italia ha davanti, ma non mancano le storie incoraggianti come quella di Grass Killer, sistema che permette di diserbare i campi senza inquinare, senza ricorrere alla chimica, con la sola forza dinamica dell’acqua ad altissima pressione.

La macchina è stata ideata dalla veronese Agribiomachine ed è prodotta e commercializzata dalla Caffini di Palù, ma nasce grazie all’iniziativa confindustriale «Impresa per impresa», progetto che mette a confronto potenziali inventori e imprese affermate, per far sì che l’idea immaginata dai primi si traduca in realtà grazie all’esperienza dei secondi. Tutto parte da Paolo Zecchinelli, geometra di 52 anni, che voleva trovare il modo di liberare i campi dalle erbacce preservando la salute del suolo e l’ecosistema.

di Davide Pyriochos

Il diserbante è ecologico con la forza dell’acqua - 4.2 out of 5 based on 6 votes

Fiori al posto dei pesticidi - via libera ai test in Inghilterra e Svizzera per ridurre l'uso dei pesticidi

18 Aprile 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Agricoltura

coriandoloAlcune ricerce in Inghilterra e Svizzera dimostrano come l'utilizzo di piante come il coriandolo, il papavero e il fiordaliso attirino gli insetti predatori di afidi e parassiti, permettendo così una riduzione nell'impiego dei fitofarmaci.

Fiori al posto dei pesticidi - via libera ai test in Inghilterra e Svizzera per ridurre l'uso dei pesticidi - 3.3 out of 5 based on 4 votes

L’Europa dice sì alla fusione Bayer-Monsanto

04 Aprile 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Agricoltura

Secondo l'Europa, l'acquisizione di Monsanto da parte di Bayer non comprometterà la libera concorrenza nei mercati delle sementi, dei pesticidi e dell'agricoltura digitale. Eppure, i rischi per i piccoli contadini e per l'ambiente sono considerevoli e questo nuovo colosso rischia di dominare la produzione del cibo a livello globale.

di Francesco Bevilacqua

fusione bayer monsanto 1

L’Europa dice sì alla fusione Bayer-Monsanto - 4.0 out of 5 based on 3 votes

I campi sperimentali di Ercole Maggio diventano un film

13 Febbraio 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Agricoltura

CIR Ercole FilmErcole Maggio, giovane mugnaio salentino, nei suoi campi sperimentali custodisce, riproduce e coltiva semi antichi, della tradizione. E ora la sua storia e la sua scelta diventano un film-documentario, scritto e prodotto da Christian Manno.

I campi sperimentali di Ercole Maggio diventano un film - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Per un'agricoltura libera dai veleni delle multinazionali

25 Gennaio 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Agricoltura

Il profitto delle multinazionali inquina il cibo, la terra e il pianeta. Ma un'alternativa c'è e una vasta mobilitazione in tutta Europa e in tutto il mondo chiede ai politici e ai governi di non far più finta di nulla e di girare le spalle alle "collusioni" con il grande business. Di questo si parlerà a Firenze con Vandana Shiva.

Pesticidi no

Autorizzazione all'uso del glifosato in Europa per ulteriori cinque anni, approvazione del trattato commerciale CETA in modalità provvisoria in attesa del responso dei parlamenti nazionali, fusioni fra grandi multinazionali del settore agricolo e farmacologico. Le grandi multinazionali stanno prendendo il controllo della nostra vita riducendo progressivamente gli spazi di partecipazione democratica. E qual è dunque il ruolo della società civile, sempre più preoccupata dei danni all'ambiente e alla salute dei cittadini, in un momento in cui le decisioni prese dall'alto a livello globale promettono di avere seri impatti sul locale, sulla quotidianità e sulla stessa qualità della vita?

 

Per un'agricoltura libera dai veleni delle multinazionali - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Glifosato e Ogm: ISDE "striglia" la senatrice Cattaneo

07 Dicembre 2017 Scritto da Redazione
Pubblicato in Agricoltura

Glifosato e Ogm ISDE striglia la senatrice Cattaneo articleimageAffermazioni «che lasciano sconcertati»: così ISDE, Associazione Medici per l'Ambiente, ha definito le dichiarazioni che la senatrice Elena Cattaneo ha fatto sul quotidiano La Repubblica dello scorso 1 dicembre difendendo il glifosato e l'agricoltura convenzionale.

«Non è consuetudine di ISDE Italia (Medici per l’Ambiente) esprimere valutazioni in merito alle dichiarazioni pubbliche di rappresentanti della politica e delle istituzioni. Quando però le dichiarazioni inquadrano i fatti in modo distorto e al tempo stesso pretendono di fornire indirizzi che attengono alla salute pubblica e alla tutela dell’ambiente, l’attenzione di ISDE Italia viene inevitabilmente sollecitata». Lo scrive ISDE in una nota ufficiale.

Glifosato e Ogm: ISDE "striglia" la senatrice Cattaneo - 5.0 out of 5 based on 1 vote
Pagina 1 di 3