Benessere Olistico

Il pesticida clorpirifos autorizzato sulla base di dati errati In evidenza

19 Novembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Il pesticida Clorpirifos è stato autorizzato negli anni Novanta sulla base di studi che contenevano dati errati; ad affermarlo è una ricerca pubblicata su Environmental Health.

Di Terranuova

pesticideNegli anni Novanta lo studio sulla neurotossicità del clorpirifos, uno dei pesticidi più usati al mondo, condotto sui topi negli Usa dal colosso dell’agrofarma Dow (oggi DowDuPont) conteneva errori che hanno portato a ritenere questo fitofarmaco poco dannoso per l’uomo. E quindi a otternere le autorizzazioni all’uso da parte delle autorità di controllo americane ed europee.

Come scrive Ettore Cera su Il Salvagente, la rivelazione è contenuta in un nuovo studio sugli effetti neurotossici del clorpirifos e clorpirifos metile pubblicato venerdi 16 novembre sull’eminente Environmental Health (qui l’abstract della ricerca ) in cui gli autori scrivono: “Le nostre osservazioni suggeriscono che le conclusioni nelle relazioni di prova presentate dal produttore possono essere fuorvianti. Questa discrepanza influisce sulla capacità delle autorità di regolamentazione di eseguire una valutazione valida e sicura di questi pesticidi. La differenza tra i dati di partenza e le conclusioni nei rapporti di prova indica una potenziale esistenza di pregiudizi che richiederebbero un’attenzione normativa e una possibile soluzione”. Un invito alle autorità di controllo – Ue, Echa ed Efsa – di ragionare con molta attenzione sull’opportunità di continuare ad autorizzare il clorpirifos o almeno a consentirne l’uso senza alcuna restrizione.

Terrorismo salutista, andrebbe fatto contro i problemi grandi, non quelli piccoli In evidenza

16 Novembre 2018 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Benessere Olistico

Spero, caro lettore/lettrice, che ti sia accorto/a del terrorismo mediatico "salutista" che imperversa sui media italiani, mainstream, ma anche digitali. 8 casi di morbillo tutti insieme, dicasi otto, per altro senza morti, come nella stragrande maggioranza dei casi di morbillo, hanno generato l'indignazione dei proni giornalai e televisionari italici per giorni. Ma non solo, dobbiamo veder circolare manifesti odiosi e stupidi come quello dell'ordine dei medici di Como, o piani di incentivi da televendita come quello del vice Ministro della Salute Vittorio Demicheli.

Ogni giorno reportage, articoli, blabla, tutto per malattie che sono ben distanti dall'essere le maggiori cause di morte prematura sul pianeta.

Si, perchè le prime 10 cause di morte prematura nel mondo sono, secondo l'OMS, queste:

Cause di morte

 

Terrorismo salutista, andrebbe fatto contro i problemi grandi, non quelli piccoli - 5.0 out of 5 based on 12 votes

Come eliminare la placca dai denti in modo naturale In evidenza

16 Novembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Di Agnese Tondelli

licoriceLa placca dentale, chiamata anche placca batterica o biopellicola orale, è un aggregato di germi che si deposita sulle superfici dei denti, promuovendo le comuni patologie orali, come carie e parodontopatie.

Aderisce soprattutto negli spazi interdentali, nelle superfici occlusali e nelle irregolarità dello smalto, o vicino alle gengive.

La sua presenza altera la carica di superficie del dente, favorendo l’adesione batterica. I microrganismi, se non rimossi, tendono a indurirsi nel tempo, trasformandosi in tartaro.

Il modo migliore per evitare tutto ciò è naturalmente una corretta e costante igiene orale, un controllo periodico, ma anche alcuni piccoli accorgimenti e rimedi naturali che possono tornarci utili.

Come eliminare la placca dai denti in modo naturale - 3.7 out of 5 based on 3 votes

I dottori britannici potrebbero prescrivere lezioni d'arte, musica, danza e canto entro il 2023 In evidenza

15 Novembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

britishdoctorsUn'iniziativa ambiziosa svelata questa settimana dal Ministro della Sanità britannico, Matt Hancock, potrebbe presto consentire ai medici del paese di prescrivere trattamenti terapeutici basati sull'arte o sull'hobby, per malattie che vanno dalla demenza alla psicosi, alle condizioni polmonari e alla salute mentale. Scrivendo per il Times, Kat Lay spiega che questa strategia non convenzionale, descritta dal governo britannico come "prescrizione sociale", potrebbe trovare pazienti arruolati per lezioni di danza e lezioni di canto, o magari godersi una playlist di musica personalizzata.

 

I dottori britannici potrebbero prescrivere lezioni d'arte, musica, danza e canto entro il 2023 - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Effetto placebo, l’omeopatia applicata alle piante lo smentisce In evidenza

12 Novembre 2018 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Benessere Olistico

Ricerche in laboratorio hanno dimostrato che i vegetali, immuni dall'effetto placebo, se trattati con medicinali omeopatici reagiscono diventando più resistenti e più ricchi di sostanze nutraceutiche. Ce ne parla Lucietta Betti, già ricercatore confermato e docente di patologia vegetale e micologia.

di Paola Magni

Agro omeopatia

Effetto placebo, l’omeopatia applicata alle piante lo smentisce - 5.0 out of 5 based on 3 votes

Pesticidi, il 45% degli italiani ha il fipronil nei capelli In evidenza

08 Novembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Fipronil, permetrina, propiconazolo e clorpirifos etile. Sono questi i pesticidi che abitano i capelli i degli italiani. Il test del capello alla ricerca di pesticidi è stato condotto dall’istituto Ires (Institut de Recherche & d’Expertise Scientifique) di Strasburgo per conto del Gruppo verdi/Ale al Parlamento europeo. Sono stati analizzati i capelli di  148 cittadini in 6 differenti Stati: Italia, Germania, Francia, Belgio, Regno Unito e Danimarca.

FIpronil Capelli1

L’amore della mamma rende i bambini più sani da adulti, la scienza lo conferma In evidenza

08 Novembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Di Germana Carillo

I bambini con madri amorevoli saranno più sani in futuro. Avere bei ricordi ha un effetto positivo sulla salute e sul benessere degli adulti di domani

amoremammaSe c’era ancora bisogno di conferme, arriva ora un nuovo studio che lo prova ancora una volta: l’amore di mamma rende i bambini più sani e meno inclini ad essere depressi nella vita futura, “perché i ricordi felici li incoraggiano a vivere meglio.”

Da adulti, insomma, coloro che hanno avuto mamme molto affettuose avranno maggiori probabilità di essere indenni da malattia e meno a rischio di depressione. A dirlo sono i ricercatori della Michigan State University che hanno analizzato i dati del National Survey of Midlife Development negli Stati Uniti e dello Health and Retirement Study. Combinati, questi includevano più di 22mila persone.

Non solo le coccole sono da supporto allo sviluppo del cervello dei piccoli e lasciano una traccia nel loro dna, ma sono anche in grado di fungere da vera e propria cura contro un malessere fisico  e di garantire una salute di ferro.

L’amore della mamma rende i bambini più sani da adulti, la scienza lo conferma - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Il protettore gastrico che distrugge la salute In evidenza

06 Novembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Omeprazolo, pantoprazolo, sono solo due dei protettori gastrici maggiormente prescritti in Italia. Secondo i ricercatori, questa classe di farmaci ha effetti collaterali più gravi di quanto si possa immaginare.

omeprazolo

Il protettore gastrico che distrugge la salute - 3.8 out of 5 based on 4 votes

Studio Usa: «Con elettrosmog rischio cancro e danni al DNA». Ma il 5G avanza: cosa farà l’Oms? In evidenza

05 Novembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

di Maurizio Martucci per Terranuova

Sono stati diffusi i risultati di un importante studio americano sui danni dovuti all'esposizione a elettrosmog: topi di laboratorio sono stati irradiati a intermittenza per due anni per 9 ore al giorno fra le 900 e 1900 megahertz (modulazione GSM e CDMA, 2G-3G). Risultato finale: tumore maligno del cuore (aumentato del 5-7% nei ratti maschi), tumori al cervello e danni al DNA.

5gusaMalgrado il mainstream abbia subito sminuito la notizia, restano assai significativi i risultati di un importantissimo studio, che ha visto 10 anni di analisi e riscontri, con un investimento di circa 30 milioni di dollari pubblici sull’americano National Toxicology Program, promosso dal Dipartimento salute e diritti umani degli Stati Uniti. Topi di laboratorio sono stati irradiati a intermittenza per due anni per 9 ore al giorno fra le 900 e 1900 megahertz (modulazione GSM e CDMA, 2G-3G). Risultato finale: tumore maligno del cuore (aumentato del 5-7% nei ratti maschi), tumori al cervello e danni al DNA.

Considerato l’utilizzo smodato che si fa oggi degli Smartphone, è senz'altro sensato interrogarsi, anche se per la maggior parte dei media mainstream manca, per così dire, la pistola fumante.

«I tumori nei cuori dei ratti –afferma Microwave News - sono cresciuti nelle cellule di Schwann e sono noti come schwannomi. Le cellule di Schwann formano la guaina mielinica, che isola le fibre nervose e aiuta a velocizzare la conduzione degli impulsi elettrici. Sono una componente chiave del sistema nervoso periferico e possono essere trovati nella maggior parte degli organi del corpo: topi, ratti e umani». Come sottolinea NTP nella sua relazione finale sullo studio sui ratti: «Gli schwannomi osservati nel cuore e i gliomi maligni osservati nel cervello derivano da un tipo di cellula funzionale simile. Le cellule di Schwann sono classificate come cellule gliali del sistema nervoso periferico».

L'acqua di rosmarino migliora le prestazioni cognitive e la memoria del 15%

31 Ottobre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Di Germana Carillo

rosmarinoAmato sin dai tempi antichi, il rosmarino è ricco di virtù terapeutiche ed è praticamente da sempre che le sue foglie, sia fresche che essiccate, sono impiegate sia ad uso alimentare che medicinale. Il rosmarino, infatti, non solo è perfetto in cucina per aromatizzare i piatti, ma si rivela essere un ottimo rimedio naturale molto usato in aromaterapia o in erboristeria. Ma avete mai sentito parlare di acqua di rosmarino?

È su di essa che si è concentrata una recente ricerca inglese, secondo cui una particolare acqua che combina gli estratti della pianta all’acqua minerale senza additivi sarebbe capace di aumentare le prestazioni cognitive e della memoria fino al 15%.

La ricerca, condotta da Mark Moss della Northumbria University, nel Regno Unito, è la prima nel suo genere sui benefici dell’estratto di rosmarino. L’esperimento ha utilizzato rosmarino concentrato da No1 Rosemary Water, una bevanda disponibile in commercio che combina l’estratto di rosmarino con acqua di sorgente e nessun altro additivo.

L'acqua di rosmarino migliora le prestazioni cognitive e la memoria del 15% - 4.7 out of 5 based on 3 votes

Quali cibi possono aiutarci a dormire meglio?

13 Ottobre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

cibidormireUna grande quantità di studi scientifici suggerisce che chi dorme poco cerca cibi facilmente appetibili come gli zuccheri semplici e i carboidrati che colpiscono pesantemente i fisico, come quelli tipicamente trovati nel cibo spazzatura. Si ipotizza che quando il numero di ore di veglia aumenta, il cervello cerca di trovare maggiori fonti di energia per mantenersi sveglio.

Questo è il motivo per cui alcuni paesi, come la Danimarca, considerano il turno di lavoro notturno possibilmente cancerogeno.

Esiste tuttavia un buon numero di alimenti in grado di ridurre il tempo necessario per addormentarsi e migliorare la qualità generale del sonno...

Quali cibi possono aiutarci a dormire meglio? - 5.0 out of 5 based on 3 votes

Inghilterra - una catena di supermercati introduce "un'ora più tranquilla" a settimana per gli acquirenti autistici

11 Ottobre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

quiethourPer 60 minuti ogni sabato mattina, tutti i 493 negozi della catena di supermercati "Morrisons" spegneranno la musica, abbasseranno le luci, eviteranno gli annunci pubblici, ridurranno il movimento dei carrelli e faranno abbassare i beep di cassa. "Un'ora più tranquilla" - tra le 9 e le 10 - è un tentativo di creare un'esperienza di shopping più tranquilla per i clienti che hanno l'autismo.

Questa iniziativa in seguito ad un sondaggio condotto dalla Morrisons, rilevando che uno su cinque dei suoi clienti ha un amico o un familiare con autismo. "Sono stato coinvolto nel processo iniziale poiché mio figlio è autistico e abbiamo scoperto che questi cambiamenti hanno fatto davvero la differenza", ha detto Angela Gray, che lavora presso presso un supermercato Morrisons a Woking in Inghilterra.

Big Pharma ha messo le mani anche sulla finora indipendente Cochrane Collaboration?

10 Ottobre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

CIR CochraneApprendiamo con grande rammarico la notizia dell’espulsione dalla Cochrane Collaboration dell’illustre Prof. Peter Gøtzsche che dal 26 settembre 2018 ha cessato quindi di essere membro del Consiglio di Amministrazione e direttore del Nordic Cochrane Centre.

La Cochrane Collaboration è sempre stata una organizzazione scientifica autonoma e indipendente che ha richiamato attorno a sé molto ricercatori e scienziati che analizzavano le ricerche scientifiche e certificavano la loro veridicità e validità. Purtroppo questo lavoro ha sempre disturbato l’Industria Farmaceutica che, in questo ultimo ventennio, sta allargando sempre più il suo controllo su quasi tutta la produzione della ricerca scientifica mondiale (circa l’85-90%), sulla diffusione delle notizie a livello dei Centri Universitari, della Medicina di Base e a livello dei media per diffondere al pubblico solo ciò che a lei stessa interessa ed è per lei remunerativo.

di Roberto Gava

Big Pharma ha messo le mani anche sulla finora indipendente Cochrane Collaboration? - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Big Pharma ha messo le mani anche sulla finora indipendente Cochrane Collaboration?

10 Ottobre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

CIR CochraneApprendiamo con grande rammarico la notizia dell’espulsione dalla Cochrane Collaboration dell’illustre Prof. Peter Gøtzsche che dal 26 settembre 2018 ha cessato quindi di essere membro del Consiglio di Amministrazione e direttore del Nordic Cochrane Centre.

La Cochrane Collaboration è sempre stata una organizzazione scientifica autonoma e indipendente che ha richiamato attorno a sé molti ricercatori e scienziati che analizzavano le ricerche scientifiche e certificavano la loro veridicità e validità. Purtroppo questo lavoro ha sempre disturbato l’Industria Farmaceutica che, in questo ultimo ventennio, sta allargando sempre più il suo controllo su quasi tutta la produzione della ricerca scientifica mondiale (circa l’85-90%), sulla diffusione delle notizie a livello dei Centri Universitari, della Medicina di Base e a livello dei media per diffondere al pubblico solo ciò che a lei stessa interessa ed è per lei remunerativo.

di Roberto Gava

Big Pharma ha messo le mani anche sulla finora indipendente Cochrane Collaboration? - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Inquinamento e cancro: ecco perché i tumori infantili non sono più una «patologia rara»

01 Ottobre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

CIR Inquinamento CancroGeneralmente si pensa al cancro come a una malattia della terza età e si sostiene che il trend continuo di incremento di tumori nel corso del XX secolo in tutti i paesi industrializzati possa essere spiegato mediante la teoria dell’accumulo progressivo di lesioni genetiche stocastiche e il miglioramento continuo delle nostre capacità diagnostiche.

Inquinamento e cancro: ecco perché i tumori infantili non sono più una «patologia rara» - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Come camminare nella Natura cambia il tuo cervello

24 Settembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

CIR Camminare Natura CervelloSteve Jobs era noto per i suoi “meeting camminati” nel parco e lo stesso anche il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg. Se ci fai caso inoltre anche tu quando devi trovare una soluzione cominci a camminare avanti e dietro. Forse i ricercatori sono arrivati a dare una spiegazione.

Una passeggiata nella natura oltre a liberarci la mente e mettere in moto il corpo cambia i percorsi neuronali in modo da migliorare nettamente la nostra salute mentale. Non è un guru a dircelo ma uno studio dell’Università di Stanford.

di Riccardo Lautizi

Come camminare nella Natura cambia il tuo cervello - 2.0 out of 5 based on 1 vote

Tsunami 5G, quattro città d’America lo rifiutano. E sulla cancerogenesi è scontro tra scienziati

23 Settembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

CIR 5G 4CittàAmerica dei controsensi: dall'1 ottobre il 5G sarà regolarmente funzionante a Houston, Indianapolis, Los Angeles e Sacramento, ma c’è pure chi s’è sfilato e ha detto no.

Se a Doylestown (Pennsylvania) da più d’un anno i funzionari rimbalzano tra le aule dei tribunali statali e federali per opporsi alla massiccia invasione di mini-antenne di quinta generazione, dopo le città di San Anselmo e Ross, anche il comune di Mill Valley (sempre in California) ha deciso di fermare il 5G: troppo inquinamento elettromagnetico, esiste un fondato pericolo per la salute pubblica!

di Maurizio Martucci

Tsunami 5G, quattro città d’America lo rifiutano. E sulla cancerogenesi è scontro tra scienziati - 4.5 out of 5 based on 2 votes

Due bambini/adolescenti su tre non sanno fare una capriola

22 Settembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

capriolaUn'inchiesta del Corriere della Sera fa luce sulla forma fisica degli studenti italiani, che peggiora di anno in anno. Non hanno forza nelle braccia, hanno poca resistenza, non hanno coordinazione.

Sergio Dugnani, docente di Scienze del Movimento all’Università di Milano, intervsitato dal Corriere spiega che due ragazzi su tre non sanno eseguire una capriola in avanti. "Un tempo la capovolta si apprendeva in maniera naturale giocando, tra i 6 e gli 8 anni, dopo aver imparato a rotolare e strisciare. Doverla insegnare a ragazzi di 11-12 anni che pesano già 40 chili significa recuperare un ritardo". (Fonte)

Pagina 1 di 10