Benessere Olistico

Lavorare più di 55 ore a settimana aumenta il rischio di ictus e cardiopatia

21 Agosto 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

kivimakiMika Kivimäki, docente di epidemiologia alla University College London, e i colleghi che lo hanno supportato nella ricerca hanno effettuato una revisione sistematica e una meta-analisi (QUI il testo integrale dello studio) degli studi fino ad ora pubblicati e dei dati non pubblicati relativi agli effetti del lavoro prolungato sulle malattie cardiovascolari. I dati di 25 studi presi in esame, relativi a 603.838 uomini e donne in Europa, Usa e Australia seguiti per una media di 8,5 anni, dimostrano come ci sia un aumento del 13% di rischio di coronaropatia in persone che lavorano 55 o più ore alla settimana rispetto a chi ne lavora da 35 a 40, anche dopo avere considerato sesso, età e status socioeconomico. 

Lavorare più di 55 ore a settimana aumenta il rischio di ictus e cardiopatia - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Capo ricercatore francese: Telethon è una truffa!

19 Agosto 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

CIR TestartTelethonUn importante ricercatore francese, direttore della ricerca presso l’Istituto Nazionale della Sanità e della Ricerca Medica (Inserm), è decisamente contrario alla maratona televisiva che porta, è vero, tantissimi fondi alla ricerca, ma che invece di aiutarla, in pratica la ostacola, a causa del potere esagerato dei pochi cui finiscono in mano i soldi.

Capo ricercatore francese: Telethon è una truffa! - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Cocktail chimici ogni giorno: ecco come ci fanno ammalare

16 Agosto 2015 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Benessere Olistico

Ambientecarcinogeno1Le sostanze chimiche cui siamo esposti ogni giorno nella nostra quotidianità sono spesso approvate dagli enti governativi che hanno stabilito soglie minime e massime affinché non risultino pericolose. E per anni ci è stato ripetuto che "è la dose che fa il veleno". Può anche essere stato vero in determinate condizioni e per determinate sostanze, ma oggi siamo esposti a talmente tante sostanze chimiche insieme che è ormai chiaro come non sia più possibile calcolarne la tossicità singolarmente. Pensate a un semplice picnic in un parco cittadino. L'aria che respirate è piena di particolato inquinante proveniente dalla combustione delle auto, i terreni sono trattati con erbicidi o fertilizzanti chimici la plastica dentro cui è confezionato il vostro cibo può contenere BPA o ftalati, le bibite possono contenere conservanti, gli spray detergenti che usate dopo mangiato possono contenere triclosan e i filtri solari che vi spalmate sulla pelle probabilmente contengono nanoparticelle. Ora moltiplicate tutto questo per ogni giorno della vostra vita.

Cocktail chimici ogni giorno: ecco come ci fanno ammalare - 3.7 out of 5 based on 3 votes

Due miracolose piante bibliche efficaci contro l’Alzheimer

01 Agosto 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

CIR BiblicheL'Alzheimer è la ormai più comune forma di demenza, colpisce la memoria e i processi cognitivi del cervello.
Al giorno d'oggi, più di 5 milioni di americani convivono con l'Alzheimer che vanta il sesto posto nella classifica delle cause di decessi, negli Stati Uniti.
Mentre gli scienziati continuano a ricercare una cura per questa malattia mortale del cervello, alcuni ricercatori stanno valutando le potenzialità curative di antiche piante conosciute fin dai tempi Biblici.
Una di queste piante è la SALVIA, molto spesso utilizzata come spezia per dare sapore ai cibi.
Sono svariati gli usi della salvia che ci provengono dalla medicina popolare, di fatto il nome botanico della salvia deriva dalla parola latina "salvere" che significa "essere salvati". Gli antichi guaritori non solo utilizzavano la salvia per migliorare la memoria e le funzioni cerebrali, ma anche per diverse tipologie di disfunzioni cardiache, infertilità e per offrire longevità alle persone.

Due miracolose piante bibliche efficaci contro l’Alzheimer - 4.7 out of 5 based on 6 votes

Lo sapevi? Più un campo magnetico è debole, maggiore è il suo effetto sull'organismo

22 Luglio 2015 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Benessere Olistico

Emilio9
Il Professor Emilio Del Giudice è stato un luminare della fisica italiana. Una delle sue doti principali è stata la capacità di spiegare concetti complessi in maniera estremamente semplice, segno distintivo di una comprensione profonda della sua materia. In questo bellissimo video, tratto dal convegno "Interazione dei campi elettromagnetici ultradeboli con la materia vivente" del 19 Settembre 2009 ad Abano Terme, spiega chiaramente moltissime cose interessanti sul funzionamento dell'acqua, delle molecole, e dei principi fisici e biologici che fanno si che il corpo reagisca in maniera molto forte ai più piccoli stimoli elettromagnetici. Una spiegazione concreta a molte cure considerate "alternative", ma anche, riflettendoci bene, un monito per una società che vive sempre più immersa in campi elettromagnetici artificiali i cui effetti andrebbero studiati in maniera molto, ma molto approfondita. Un video assolutamente illuminante. Buona visione.

Lo sapevi? Più un campo magnetico è debole, maggiore è il suo effetto sull'organismo - 5.0 out of 5 based on 2 votes

L’impossibile esiste: scoperto un fondamentale collegamento tra cervello e sistema immunitario

16 Luglio 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Cervello linfa1Uno studio condotto da ricercatori della University of Virginia School of Medicine, negli USA, ha determinato, dopo meticolose ricerche durate anni, che il cervello è direttamente collegato al sistema immunitario tramite vasi linfatici che si pensava non esistessero. Si tratta di una scoperta sensazionale che ribalta decenni di insegnamenti e di teorie apprese da ogni libro di medicina.
È sorprendente che proprio tali vasi linfatici siano sfuggiti ad occhi attenti e brillanti di migliaia di ricercatori e medici dato che il sistema linfatico è stato mappato in tutto il corpo in ogni singolo dettaglio, ma il vero significato della scoperta risiede negli effetti che questa potrebbe avere sullo studio e sul trattamento delle malattie neurologiche, spaziando dall'autismo al morbo di Alzheimer fino alla sclerosi multipla.

L’impossibile esiste: scoperto un fondamentale collegamento tra cervello e sistema immunitario - 3.0 out of 5 based on 2 votes

EMOZIONI DI VIAGGIO CON LA COMUNITA' DEI DELFINI

13 Luglio 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico
Delfini1Incontra la gioia dei delfini 
I delfini vivono in grandi gruppi, hanno grandi capacità percettive, di comunicazione ed un grande senso della comunità. Inoltre i delfini respirano in modo consapevole e sprigionano una grande calma, vigore fisico e gioia di vivere. Stare insieme a loro è un'esperienza di grande arricchimento e ci apre a nuove modalità di pace mentale, vitalità e comunicazione empatica 
Egitto e Azzorre: Corso itinerante di una settimana con esperienze guidate nella bellezza della natura selvaggia e seminari giornalieri.  5/12/20 Settembre e 17 Ottobre  investimento per il percorso guidato 700 euro a persona (minimo 4 persone) ed escluse le altre spese d viaggio quali  volo, soggiorno, vitto, escursioni ed extra.
Il programma del corso itinerante prevede: guida  per incontrare e nuotare con i delfini e la natura selvaggia del luogo, seminari sul respiro consapevole, la meditazione per pace mentale,  il significato delle relazioni, nutrizione vitale, libertà oltre schemi e condizionamenti.
Nicola è esperto in viaggi di gruppo nella natura e di meditazione. Insegna respiro consapevole e tiene seminari sull'arte di vivere. Nei percorsi guidati promuove l'avvento di una nuova coscienza e un vivere sempre più eco sostenibile.
Per informazioni dettagliate sui programmi guidati, come organizzarsi per il viaggio e prenotare,  contattare:
Nicola Molino   333 496 8479
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nuotare con i Delfini: bellezza e terapia

13 Luglio 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Delfini donna1Ecco il momento tanto atteso è arrivato, siamo nella laguna e rallentiamo per evitare di infastidirli con il rumore del motore fino a fermarci. Dopo un po arrivano e si avvicinano fino a passare di fianco e poi sotto il nostro gommone. Siamo pronti ad entrare in acqua con i delfini e subito si crea una grande intimità, il loro suono molto complesso ci penetra e vibra in tutto il nostro organismo e ci troviamo subito in uno stato mentale più calmo, infatti più siamo calmi e più loro si avvicinano arrivando quasi a sfiorarci, si muovono con grazia e grande facilità e sembrano quasi fermi mentre il nostro gruppo li affianca e ci troviamo accolti ed avvolti, sono anche questa volta tantissimi. Alcuni del gruppo sono vicini a tal punto da tenere il contatto visivo con l'occhio del delfino che nuota immobile di fianco a loro ed in quel momento un grande silenzio indescrivibile a parole si apre nella mente di chi ne fa l'esperienza.

(ARTICOLO PROMOZIONALE)

 

Nuotare con i Delfini: bellezza e terapia - 5.0 out of 5 based on 1 vote

TASK FORCE PSICHIATRICA PER DUE MILIONI DI ADULTI IPERATTIVI: NUOVA OPERAZIONE DI MARKETING FARMACEUTICO, RAPPORTI FINANZIARI TRA I PROMOTORI E LE AZIENDE

19 Giugno 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

giulemani1Due giorni fa l'annuncio della creazione di una task force di psichiatri per gli adulti con deficit di attenzione. Poma, Giù le Mani dai Bambini: "Continuiamo a importare le peggiori mode diagnostiche dagli USA, ecco una nuova operazione di marketing: non hanno guadagnato con i bambini, ora tentano con gli adulti. Non stupisce che chi ha lanciato questa iniziativa sia da anni in rapporto finanziario con i produttori di psicofarmaci che questa sindrome dovrebbero curare"

TASK FORCE PSICHIATRICA PER DUE MILIONI DI ADULTI IPERATTIVI: NUOVA OPERAZIONE DI MARKETING FARMACEUTICO, RAPPORTI FINANZIARI TRA I PROMOTORI E LE AZIENDE - 5.0 out of 5 based on 11 votes

INTERVISTA A EMILIO DEL GIUDICE - Seconda parte

18 Giugno 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Del Giudice1Ecco la seconda parte dell'interessantissima intervista al grande fisico Emilio Del Giudice, scomparso l'anno scorso.

CLICCA QUI PER LEGGERE LA PRIMA PARTE DELL'INTERVISTA

Professor Del Giudice, Lei ha parlato di vuoto, allora Le chiederei: il vuoto esiste o non esiste?
Il vuoto secondo la definizione fisica è lo stato di minima energia di un oggetto, quello in cui ci sono solo le fluttuazioni spontanee e nient'altro, quindi esiste un contenuto energetico del vuoto, ovvero l'energia connessa con le fluttuazioni spontanee. Queste ultime si traducono nell'apparizione di potenziali elettromagnetici, a tal proposito c'è una cosa importante che fece spaventare Einstein: il potenziale si propaga nello spazio, senza implicare trasporto di energia,con la velocità con cui si propaga la fase, ma la velocità di fase può essere anche più grande della velocità della luce perché il limite di Einstein si riferisce alla velocità con cui si trasporta l'energia, se non si trasporta nessuna energia la velocità può essere qualsiasi, anche infinita. Ma se posso trasmettere in qualche modo un segnale fisico, in questo caso il potenziale, con la velocità di fase, si possono avere fenomeni che violano la causalità e questo spaventava Einstein, cioè posso stabilire una connessione tra oggetti. 

INTERVISTA A EMILIO DEL GIUDICE - Seconda parte - 5.0 out of 5 based on 2 votes

INTERVISTA A EMILIO DEL GIUDICE - prima parte

10 Giugno 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Emilio
Particolarissimo esempio di rigore scientifico, di passionale e coraggiosa ricerca e di umoristico senso della vita, il professor Emilio Del Giudice (Napoli, 1º gennaio 1940 – Milano, 31 gennaio 2014) è stato un fisico italiano che ha lavorato nel campo della materia condensata. Fisico teorico e pioniere della teoria delle stringhe nei primi anni settanta, ricercatore presso diversi istituti di ricerca, quali l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, l'International Institute di Biophysics (Germania), il CERN di Ginevra ed altri, legò il suo nome a quello dell'altrettanto suo illustre collega Giuliano Preparata con il quale ha svolto rilevanti ricerche sulla fusione fredda e sulla memoria dell'acqua. Suoi settori di ricerca sono stati la fisica delle particelle elementari, della materia condensata e dei sistemi biologici.. Era anche noto per le sue qualità di divulgatore, in particolare sulla meccanica quantistica. In questa intervista, rilasciata a Valentina Ivana Chiarappa nel 2013, descrive la sua personalissima interpretazione del concetto di coerenza e la comprensione poetica della Natura, esponendo in maniera chiara concetti complessi che possono spiegare l'efficacia di numerose terapie "non convenzionali", dallo sciamanesimo all'omeopatia. 

INTERVISTA A EMILIO DEL GIUDICE - prima parte - 5.0 out of 5 based on 3 votes

ACIDO-BASE: L'EQUILIBRIO DELLA SALUTE

26 Maggio 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

CIR AcidobaseSempre più libri vengono scritti sull'equilibrio acido-base. Si tratta chiaramente di uno degli equilibri più importanti per la vita e salute dell'uomo. Regola tutto: respirazione, circolazione, digestione, escrezione, difese, produzione ormonale, e molto d'altro. L'uomo, dal punto di vista materiale, è un complesso costituito da 100 mila miliardi di cellule e da 1 milione di miliardi di batteri. Tra queste cellule, ogni secondo, avvengono oltre 40 mila scambi elettrobiochimici.
Qual è il comune denominatore di tutto questo? La matrice liquida in cui tutte le cellule sono bagnate e/o immerse. Tale matrice viene chiamata "terreno" o "ambiente". Nei processi elettrochimici, l'acidità o basicità (il pH) di tale terreno, è fondamentale.

ACIDO-BASE: L'EQUILIBRIO DELLA SALUTE - 3.7 out of 5 based on 6 votes

L'editore capo della rivista medica più prestigiosa: "metà della letteratura medica è falsa"!

22 Maggio 2015 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Benessere Olistico

frode
In questi ultimi anni molti professionisti si sono fatti avanti per condividere una verità che, per molte persone, si rivela difficile da ingoiare. Una di queste autorità è il dottor Richard Horton, attuale caporedattore del Lancet – una delle riviste mediche (peer-reviewed) più rispettate al mondo.

Il Dr Horton ha recentemente dichiarato che moltissime delle ricerche pubblicate sono, nella migliore delle ipotesi, inaffidabili, se non completamente false.

"Il caso contro la scienza è molto semplice: gran parte della letteratura scientifica, forse la metà, potrebbe essere semplicemente falsa. Le problematiche sono molteplici: studi con campioni di piccole dimensioni, effetti molto piccoli, analisi esplorative non valide e palesi conflitti di interesse, insieme a un'ossessione per il perseguimento di tendenze (mode) di dubbia importanza. La scienza ha preso una piega verso il buio." (fonte)

L'editore capo della rivista medica più prestigiosa: "metà della letteratura medica è falsa"! - 4.7 out of 5 based on 6 votes

Pensieri per una nuova generazione di terapeuti

21 Maggio 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

CIR Pensieri FaustoIn questo video, alcuni pensieri di Fausto Carotenuto sulle nuove possibilità e facoltà a disposizione dei terapeuti: "Negli anni del risveglio delle coscienze i terapeuti hanno a disposizione meravigliosi strumenti per aiutare chi ha un problema fisico o psichico a rendere positivo il senso di queste non casuali esperienze... Ogni malattia, ogni problema, ogni dolore sono esperienze che vogliono trasformarsi in facoltà nuove del nostro essere immortale. Ed il terapeuta ha a ora disposizione la scienza materiale, quella spirituale, la conoscenza del karma e delle vite precedenti, la visione diretta dell'aura... Queste, se approfondite nei dovuti modi ed unite ad un indispensabile percorso di crescita etica personale, possono produrre una nuova e rivoluzionaria generazione di terapeuti..."

Pensieri per una nuova generazione di terapeuti - 5.0 out of 5 based on 2 votes

MEDICINE TRADIZIONALI E NON CONVENZIONALI IN ITALIA: LA SITUAZIONE, I NUMERI, LE PROSPETTIVE

08 Maggio 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

omeopatia1I risultati ottenuti quest'anno con l'ultima edizione appena conclusa della Giornata Internazionale della Medicina Omeopatica confermano l'interesse per le medicine tradizionali e non convenzionali, tema approfondito nell'ultimo libro edito da Franco Angeli. Il 14,5% della popolazione italiana ricorre a questi metodi per generare salute.

MEDICINE TRADIZIONALI E NON CONVENZIONALI IN ITALIA: LA SITUAZIONE, I NUMERI, LE PROSPETTIVE - 3.0 out of 5 based on 2 votes

TURNI DI NOTTE? ECCO I DANNI CHE IL NOSTRO CERVELLO SUBISCE NEL TEMPO.

14 Aprile 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

invecchiamentoIl cervello di una persona impegnata in turni notturni o comunque in orari anomali, quindi sottoposta a un'alterazione del naturale ritmo sonno/veglia, invecchia più velocemente. E' questa la conclusione alla quale è giunta una ricerca franco-gallese che sottolinea però che con l'arresto dell'attività notturna si può assistere a un netto miglioramento della salute cerebrale.

Miswak: lo spazzolino naturale per sbiancare i denti e prevenire la carie

11 Febbraio 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

MiswakUno spazzolino naturale che aiuta a sbiancare i denti e a prevenire la carie. Si chiama Miswak o Siwak. E' uno strumento per la pulizia dei denti e per la prevenzione dei disturbi che possono interessarli tipico della tradizione araba. Una vera e propria alternativa naturale al classico spazzolino da denti.

Miswak: lo spazzolino naturale per sbiancare i denti e prevenire la carie - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Curcuma e miele: potente antibiotico naturale contro freddo e mal di gola

04 Febbraio 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Antibiotico curcuma2Molti di noi conoscono alla perfezione la curcuma e le sue innumerevoli proprietà. Abbiamo visto come possa essere utilizzata per combattere i dolori e l'artrite, come sia capace di curare e prevenire il diabete. Abbiamo anche visto il Golden Milk, un'importante ricetta utile a combattere i dolori muscolari e il mal di gola, grazie all'azione antinfiammatoria della curcumina.

Pochi, però, conoscono il potere della curcuma abbinata al miele.

Curcuma e miele: potente antibiotico naturale contro freddo e mal di gola - 4.9 out of 5 based on 7 votes
Pagina 3 di 8