Ecologia

La grande bugia sull'inquinamento

31 Dicembre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

Balasso bugiadi Natalino Balasso

Ancora una volta siamo di fronte alla grande bugia sull'inquinamento.
Città e Comuni invitano la gente a stare in casa, come in guerra, e fanno chiudere le pizzerie col forno a legna per via delle polveri sottili (davvero il problema sono i forni a legna?) per tacere il solito incompetente lassismo delle istituzioni rispetto ai veri grandi motori d'inquinamento presenti nel territorio. Eppure si sa da molto tempo qual è (qual'è) il problema: le grosse industrie, se escludiamo il complicato discorso sulle polveri sottili, le cause sono le industrie agroalimentari in primis. La scelta è: continuiamo con questo sistema industriale e a raccontarci la Grande Bugia dello sviluppo compatibile oppure capiamo che bisogna cambiare sistema, consumare meno, cambiare comportamenti, desiderare meno?

La grande bugia sull'inquinamento - 5.0 out of 5 based on 3 votes

Il governo vota a favore delle bombe sismiche nei mari della Sardegna

30 Dicembre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

CIR Bombe sismicheEscono dalla porta e rientrano dalla finestra. Solo il mese scorso avevamo esultato per la decisione del Ministero dell'Ambiente di non autorizzare le prospezioni con la tecnica dell'Air Gun che la ditta Schlumberger vuole effettuare ai margini del santuario dei cetacei a nord della Sardegna. Ma ecco che un mese dopo il governo vota quello che in pratica è un via libera, in barba alle norme costituzionali. (E.C.)

Il governo vota a favore delle bombe sismiche nei mari della Sardegna - 4.2 out of 5 based on 13 votes

La procura di Lecce salva gli ulivi e indaga commissario e scienziati dell’emergenza xylella

21 Dicembre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

xylella processo

Non uno ma nove diversi ceppi di xylella. E non dal 2013, ma probabilmente da molti anni prima. Oppure, altra ipotesi, introdotti recentemente in più tranche. La Procura di Lecce rimescola le carte, indica altre verità rispetto a quelle indicate dal CNR e dall'Università di Bari, dalla Regione Puglia e dal Ministero delle politiche agricole e sequestra preventivamente (con facoltà d'uso per garantirne la cura e la raccolta delle olive da parte dei proprietari) gli ulivi che il Commissario per l'emergenza xylella, Giuseppe Silletti, avrebbe ripreso a sradicare già dal 16 dicembre. Se non glielo avessero impedito gli agricoltori e i cittadini, frapponendosi tra le ruspe e gli ulivi.

E lo indaga.

La procura di Lecce salva gli ulivi e indaga commissario e scienziati dell’emergenza xylella - 4.0 out of 5 based on 4 votes

In Cina comprano aria in scatola dal Canada

17 Dicembre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

Canned airCi siamo, siamo all'apice dell'incredibile, della follia: si fanno affari con l'aria che respiriamo perché c''è chi non ne ha più da respirare. Una società canadese "imbottiglia" l'aria delle Rocky Mountains e la vende ai cinesi, schiacciati da un inquinamento pazzesco.

Vitality Air è il nome della società, fondata l'anno scorso nella cittadina di Edmonton e ha cominciato a vendere aria alla Cina due mesi fa. Il primo carico ha visto 500 "confezioni" di aria fresca vendute in 4 giorni, ha spiegato il co-fondatore della società, Moses Lam.

Poi sono diventate migliaia; ognuna costa 100 yuan (10 euro), 50 volte di più del costo in Cina della normale acqua minerale.

 

In Cina comprano aria in scatola dal Canada - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Inquinamento atmosferico. Italia e Pianura Padana le peggiori d’Europa

10 Dicembre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

Air pollution Europe1

Secondo il rapporto dell'Aea solo in Italia sono 84.400 le morti premature causate dall'inquinamento atmosferico. La più colpita è la Pianura Padana.
Particolato, ozono, biossido di azoto. La qualità dell'aria europea è ancora seriamente minacciata da questi inquinanti, in particolare nei grandi centri urbani. A renderlo noto l'ultimo rapporto dell'Agenzia europea dell'ambiente (Aea) Qualità dell'aria in Europa, relazione 2015, che studia l'esposizione della popolazione europea agli inquinanti atmosferici e fornisce un'istantanea sulla qualità dell'aria basata su dati provenienti da stazioni di monitoraggio ufficiali di tutta Europa.

Inquinamento atmosferico. Italia e Pianura Padana le peggiori d’Europa - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Italia: 14 miliardi di sussidi alle fonti fossili

09 Dicembre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

fonti fossiliAlla Conferenza sul clima di Parigi serve proprio il miracolo, i negoziati dell CoP 21 sul clima sembra che vadano a rilento, e i vecchi schemi rischiano di ripetersi. La domanda centrale ruota sempre attorno al piano dell'approvvigionamento energetico. Secondo i dati raccolti da Legambiente sappiamo che nel 2015 i sussidi alle fonti fossili sono stati pari a 5300 miliardi di dollari (10 milioni di dollari al minuto) secondo l'ultimo studio del Fondo Monetario Internazionale. Tanto quanto il 6,5% del PIL mondiale e più della spesa sanitaria totale di tutti i governi del mondo. Rispetto al 2013 sono cresciuti del 10,4% (con l'Europa che supera la media generale) e il FMI prevede un ulteriore incremento dell'11,6% con ben 231 miliardi di dollari di sostegno alle fonti fossili, in un settore sempre più in difficoltà per la crescente competitività delle fonti rinnovabili.

 

Italia: 14 miliardi di sussidi alle fonti fossili - 5.0 out of 5 based on 3 votes

Fukushima, Brasile.

01 Dicembre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

brazilian fukushimaFrancamente preferirei senza dubbio alcuno non scrivere questo articolo. Ma ritengo importante dare aggiornamenti su questa catastrofe senza precedenti di cui ho già dato segnalazione.

La verità è che il mondo sta facendo finta di niente e tutti stanno cercando di insabbiare, finché possibile, la realtà della situazione. Il fatto è che il Brasile ha rapporti commerciali importanti con molti paesi e, come già dimostrato molte volte, nessuno osa alzare la voce con il suo governo. Oggi Dilma Rousseff parteciperà alla conferenza sul clima, accolta in uno dei super hotel dove ama di solito farsi ospitare con il suo nutrito staff. Purtroppo non ha perso occasione di denunciare la sua malafede o, perlomeno, la sua scarsa capacità di empatia con il suo popolo, alla faccia di quelli che si ostinano a sostenerla. Visto che si è limitata a "sorvolare" l'area del disastro, senza prendersi la briga (anche solo per ragioni professionali e di immagine) di scendere a terra per condividere con tutti l'immane tragedia e, come sostiene il giornalista brasiliano Wagner Barcelar di Governador Valadares, sentire il puzzo di pesce morto dovuto alla strage di animali quasi totale che ha colpito il Rio Doce. L'aria è irrespirabile.

Fukushima, Brasile. - 4.8 out of 5 based on 4 votes

L'ambiente nei TG: fanalino di coda

25 Novembre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

Ambiente tgA leggere i risultati del 2° Rapporto Eco-Media sull'Informazione ambientale in Italia c'è da sperare che la Conferenza sul Clima COP21 che si aprirà tra pochi giorni a Parigi serva da occasione per una decisa inversione di tendenza. Perchè i risultati dell'analisi realizzata dall'Osservatorio Eco Media, think tank istituito da Pentapolis Onlus in collaborazione con l'Università Lumsa e in collaborazione con l'Osservatorio di Pavia, sono tutt'altro che positivi. Appuntamento il 27 novembre alla LUMSA, via di Porta Castello 44, Roma.

L'ambiente nei TG: fanalino di coda - 4.0 out of 5 based on 1 vote

Una buona notizia: il Ministero blocca l'Air Gun nel mare della Sardegna!

18 Novembre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

CIR Sardegna no airgunSe ci si unisce, si studia, si portano i giusti argomenti, si può vincere anche contro i colossi petroliferi. Questo hanno fatto i cittadini sardi, ed il Ministero dell'Ambiente ne ha dovuto prendere atto. Lo scorso giugno avevamo pubblicato un articolo sui disastrosi effetti delle ricerche geosismiche con la tecnica dell' Air Gun nei mari della Sardegna. (NDR)

Giovedi scorso un decreto del dicastero dell'Ambiente ha respinto la richiesta presentata dalla Schlumberger Italiana. «La ricerca di idrocarburi avrebbe impatti negativi sull'area protetta del Santuario dei mammiferi». 

 

Una buona notizia: il Ministero blocca l'Air Gun nel mare della Sardegna! - 4.5 out of 5 based on 8 votes

LIFE BREAK, LA SETTIMANA DELL'ETICA E DELLA SALUTE

18 Novembre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

E' in corso a Bari fino al 22 novembre "Life break", la settimana dedicata ai temi dell'etica e della salute. «Alla ribalta l'importanza delle scelte individuali che a piccoli passi cambiano il mondo» spiegano gli organizzatori.
Life break

Così la batteria domestica di Tesla potrebbe cambiarci la vita

17 Novembre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

Il CEO della Tesla Motors, Elon Musk

Appesa al muro di casa, Powerwall raccoglie energia solare e la conserva per erogarla quando ne abbiamo bisogno. Potrebbe essere l'inizio di una rivoluzione energetica.

Tesla powerwall

Così la batteria domestica di Tesla potrebbe cambiarci la vita - 4.5 out of 5 based on 73 votes

Geotermia: dati falsi negli studi e conflitto d'interessi.

16 Novembre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

CIR Geotermia taroccaGrande preoccupazione di cittadinanza, comitati e sindaci del territorio orvietano e viterbese: nuove e gravi notizie emergono in relazione al progetto di impianto geotermico pilota di Castel Giorgio. Diffida alla presidente Marini.

Secondo una perizia predisposta da una autorevole scienziata dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV)- e già inviata da parte di sindaci ed associazioni alla Conferenza di servizi presso il Ministero dello Sviluppo Economico-parte dei dati sensibili utilizzati nel progetto di impianto geotermico di Castel Giorgio sarebbero inattendibili.

Alla lunga lista di irregolarità, illegalità e conflitti di interesse, che hanno accompagnato questa vicenda e che già dovrebbero essere più che sufficienti a respingere il progetto e dichiarare nulle le procedure fin qui seguite, si aggiunge nelle ultime ore questa perizia, richiesta da sindaci e comitati, che parla di vera e propria "truffa" all'interno della documentazione scientifica a supporto del progetto.

Geotermia: dati falsi negli studi e conflitto d'interessi. - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Vittoria dei movimenti ecologisti: Obama boccia l’oleodotto Keystone XL

09 Novembre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

KeystoneUn'altra notizia bellissima per chiunque lotti per la giustizia ambientale, in qualsiasi parte del pianeta.

Il Keystone Pipeline è stato finalmente bocciato dall'amministrazione Obama. L'oleodotto della nostra discordia, 1179 miglia che avrebbero dovuto trasportare 830 mila barili di petrolio derivante dal bitume delle tar sands del Canada ogni santo giorno da Calgary fino a Houston non s'avrà da fare.

Perché? Perché costruirlo, ed estrarre il petrolio che dovrà trasportare, peggiorerà i cambiamenti climatici. Questo è il verdetto finale del presidente Obama. E' una vittoria storica, per la portata del progetto, per la persistenza dei petrolieri, per le proteste che si sono susseguite nel corso degli anni e perché è arrivato addirittura il veto presidenziale.

Vittoria dei movimenti ecologisti: Obama boccia l’oleodotto Keystone XL - 4.2 out of 5 based on 5 votes

Il peperone di Sygenta, un altro passo verso la schiavitù alimentare

03 Novembre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

Peperoni Syngenta
L'ufficio brevetti dell'Unione Europea ha concesso alla multinazionale Sygenta il brevetto su un peperone senza semi. Voi direte: è ogm, si sa che questo accade! Invece no: questo peperone non è modificato geneticamente. E' un peperone e basta, ma diventa proprietà di Sygenta. La situazione è già sfuggita di mano...

Il peperone di Sygenta, un altro passo verso la schiavitù alimentare - 5.0 out of 5 based on 3 votes

Le “oasi” galleggianti che ripuliscono il canale

21 Ottobre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

canale fitodepurazioneUn esperimento, avviato a New York ma che potrebbe benissimo essere proposto anche sui nostri canali e sui nostri fiumi: strutture galleggianti dove far crescere piante che sono in grado di ripulire le acque inquinate.

Le “oasi” galleggianti che ripuliscono il canale - 4.7 out of 5 based on 3 votes

L’ufficio europeo dei brevetti dà il via libera agli animali transgenici

08 Ottobre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

Brevetto animaliDall'Ufficio Europeo competente arriva la conferma per due brevetti sugli animali transgenici del gruppo Intrexon. L'associazione Testbiotech farà ricorso

L’ufficio europeo dei brevetti dà il via libera agli animali transgenici - 5.0 out of 5 based on 4 votes

Ucciso dopo avere denunciato la devastazione causata dalle piantagioni di olio di palma

07 Ottobre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

rigoberto lima chocEra riuscito a far accogliere da una corte guatemalteca la sua denuncia contro le devastazioni provocate dalle società che gestiscono le piantagioni di olio di palma. Qualche giorno dopo è stato ucciso.

Ucciso dopo avere denunciato la devastazione causata dalle piantagioni di olio di palma - 4.8 out of 5 based on 6 votes

Chi uccide i fiumi toscani?

28 Settembre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

bonificatoscana1E' un vero e proprio allarme fiumi e in questo momento la situazione in Toscana è drammatica. Interventi disastrosi distruggono ecosistemi e mettono a rischio la sicurezza idraulica del territorio. E purtroppo la Toscana non è l'unica Regione dove tali scempi si stanno moltiplicando...

Chi uccide i fiumi toscani? - 5.0 out of 5 based on 3 votes