Trivelle e rigassificatori: zitti, si parte!

16 Aprile 2013
Pubblicato in Ecologia

CIR giocattoliRicevo segnalazioni allarmate di comitati che si costituiscono sui territori riguardo al proliferare di richieste di trivellazioni per giacimenti di petrolio e gas. Da dove viene questa frenesia per un ritorno ai fossili inaspettata e un po' "vintage"?

Questo è un lascito poco noto del governo Monti, che a ottobre aveva presentato una ricerca McKinsey con l'aspirazione di dar vita ad un dibattito pubblico per varare la nuova Strategia Energetica Nazionale (SEN). Dibattito? Al più qualche nota di scambio tra specialisti fino a dicembre, una revisione marginale del testo iniziale nel chiuso degli uffici (dove è finita l'annunciata Conferenza Nazionale sull'energia?) e, per concludere, un governo dimissionario e in carica solo per l'ordinaria amministrazione che si è arrogato il diritto di completare un atto strategico. Travalicando così le proprie competenze e senza coinvolgere il Parlamento (ormai sciolto) né nessuno degli interlocutori per dare trasparenza agli esiti della "consultazione".

 

 

 

La tenaglia

08 Aprile 2013
Pubblicato in Politica

CIR TenagliaI poteri veri, quando si muovono per orientare le masse, lo fanno sempre con una manovra a tenaglia: creano i due fronti, e li manovrano entrambi. È sempre stato così. Si chiama divide et impera. 

Da Bruxelles o dai "mercati", arriva sempre una scusa per Monti

04 Aprile 2013
Pubblicato in Politica

Quando non ci pensa lo spread manipolato dagli amici del "Le Cirque", c'è sempre un burocrate a Bruxelles che si alza la mattina, e dice qualcosa che aiuta Monti. Ormai il giochetto dovrebbe essere chiaro per tutti. Ecco appunto, le ultime novità da Bruxelles....

rehn interna nuova

L'esercito di disoccupati in Italia: 2 milioni 971mila senza lavoro.

03 Aprile 2013
Pubblicato in Economia

disoccupatoDati Istat sulla disoccupazione in Italia

ROMA - Disoccupazione in lieve calo a febbraio 2013, ma ancora su livelli altissimi. (E soprattutto in aumento sfrenato su base annuale NDR)

Secondo la stima provvisoria dell'Istat, il tasso di disoccupazione di febbraio si è attestato all'11,6%, in diminuzione di 0,1 punti percentuali rispetto a gennaio, quando aveva toccato la soglia record dell'11,7%, e in aumento di 1,5 punti nei dodici mesi.

E' in calo anche il dato dei giovani senza lavoro.

Il numero dei disoccupati, pari a 2 milioni 971mila, è diminuito dello 0,9% rispetto a gennaio (-28mila). Il calo interessa sia la componente maschile sia quella femminile. Su base annua, invece, la disoccupazione è cresciuta del 15,6% (+401mila).

Cala, a febbraio, anche la disoccupazione giovanile: il tasso di disoccupazione dei 15-24enni è sceso al 37,8%, in calo di 0,8 punti percentuali rispetto a gennaio, quando aveva toccato la soglia record del 38,6%, e in aumento di 3,9 punti su base annua.

In cerca di lavoro sono 647mila under 25, ossia il 10,7% della popolazione tra i 15 e i 24 anni.

 

Fonte: http://www.today.it/cronaca/dati-istat-disoccupazione-febbraio-2013.html

"Senza lavoro non c'è speranza": imprenditore si toglie la vita. Tragico, ma attenti alle forme pensiero sbagliate!

03 Aprile 2013
Pubblicato in Economia

chiuso lutto-2Si susseguono notizie drammatiche legate alla crisi. Quali effetti possono avere su di noi certe notizie ed il modo in cui sono riportate? Alcune forme pensiero sono devastanti, e la loro circolazione è spesso vista come un sottoprodotto di problemi più tangibili. In realtà la loro circolazione è tra gli scopi principali della "crisi". 

 

 

Intervista a Federica Salsi: Grillo, Casaleggio e il 5 Stelle

22 Marzo 2013
Pubblicato in Politica

SalsiQuali scenari prospettare dopo l'incredibile risultato elettorale?
Che futuro attende il Movimento Cinque Stelle? Chi (o cosa) ha permesso la sua inarrestabile ascesa politica?
Ne parliamo con Federica Salsi, consigliere comunale di Bologna ed "epurata" eccellente del Movimento Cinque Stelle:

 

Strategia Energetica Nazionale: Il governo dimissionario fa l'ennesima porcheria.

16 Marzo 2013
Pubblicato in Ecologia

SENSi toglie il sostegno pubblico alle rinnovabili per darlo alla costruzione dei rigassificatori e si riconferma anche l'avvio delle trivellazioni per petrolio e gas a mare e a terra, oltre ad incentivare il carbone. Greenpeace, Legambiente e WWF contestano il documento di Strategia Energetica Nazionale (SEN) deliberato ieri.

 

Tutto OK ragazzi, Goldman Sachs è contenta del risultato elettorale.

02 Marzo 2013
Pubblicato in Politica

OneillGSMissione compiuta. Non la nostra, per carità. Quella dei gestori del pollaio.

Da mesi tentiamo di descrivere la forma del pollaio in cui ci hanno messi. C'è chi la vede come noi, c'è chi s'indigna, c'è chi ci urla: "complottisti!"
Poi si va a votare, succedde quello che è successo, ed il risultato, guarda un po' come va il mondo, è nei fatti quello che avevamo predetto.
Abbiamo la sfera di cristallo?

NO.

Quello che abbiamo è una forte esperienza d'analisi politica, e gli occhi aperti il più possibile. Abbiamo descritto ampiamente come il voto per il 5 Stelle si sarebbe tramutato in una gabbia dorata per le tante buone intenzioni delle persone. Le motivazioni le trovate negli articoli a fondo pagina.

Le azioni di Grillo parlano da sole: spingere verso un nuovo governissimo, esattamente identico a quello che abbiamo avuto negli ultimi due anni, non è proprio il cambiamento radicale che si aspettava chi ha votato per lui.

Ed ora, ecco arivare il plauso diretto di Goldman Sachs!

 

A rotoli la nostra green economy

30 Gennaio 2013
Pubblicato in Ecologia

green economyCome abbiamo affermato nel post precedente, l'energia non è un tema di questa campagna elettorale. Sarebbe comunque utile discuterne, poiché è a partire da una piattaforma energetica che un Paese costruisce la propria economia e l'Italia ha una bilancia dei pagamenti fortemente appesantita dalla bolletta energetica. Inoltre, da quanto e da cosa brucia un Paese dipende la qualità dell'aria che respirano i suoi abitanti.

Il governo uscente, purtroppo, ha lasciato i suoi segni sulle energie rinnovabili ma nessuno apre un dibattito su un bilancio negativo che andrebbe urgentemente corretto. In questi giorni l'Enea ha fornito dati molto accurati che dimostrano che dal 1990 il livello di efficienza energetica in Italia è diminuito in tutti i settori. Intanto i prospetti del Gse dicono che nel 2012 la quantità di pannelli installati è crollata rispetto al 2011 (si stimano 4 GW rispetto ai 9 allacciati alla rete nel 2011).

Il caso Monte dei Paschi di Siena e il ruolo dell'Europa.

28 Gennaio 2013
Pubblicato in Economia

Il caso montepaschi1"Coloro che non possono ricordare il passato, sono condannati a ripeterlo" - George Santayana. 1930

A proposito di Monte dei Paschi di Siena.

Sono sempre stato un europeista convinto.

Mi sento europeo e sono orgoglioso di esserlo.


Sono un profondo sostenitore degli Stati Uniti d'Europa, perché considero l'Europa un continente che ha prodotto nei secoli una immensa tradizione evolutiva in campo economico, culturale, artistico, scientifico, che ha dato un enorme contributo al miglioramento delle condizioni esistenziali delle persone.

Non questa Europa, si intende.

La grande truffa degli oligarchi reazionari consiste nell'aver inventato uno scontro tra europeisti e non europeisti, spingendo la gente –in maniera perversa e subliminale- a pensare che la BCE e il sistema bancario attuale "sia l'Europa".

Non è così.

C'è anche un'altra Europa.

Ed è quella per la quale mi batto.

 

Pagina 1 di 6