Economia

Convegno Nazionale di Coscienzeinrete dedicato alle grandi opportunità della crisi economica

12 Settembre 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Economia
palazzodelpopolofinale2Il convegno è dedicato ai problemi ed alle grandi opportunità suscitati dalla crisi economica.
Si terrà ad Orvieto ed avrà per titolo:
 
Fuori dalla Crisi!
Le Coscienze si mettono in Rete per una Nuova Economia - Testimonianze e Proposte.
 

Abbiamo scelto come tema quello economico, vista la crisi in atto e le conseguenze morali, materiali, sociali e politiche di questa emergenza voluta dai poteri anti-coscienza.   E vista la necessità di indicare strade nuove, ottimistiche, fondate su un pensare ed un fare dettato da logiche finalmente diverse. Forme Pensiero, idee, soluzioni e formule estranee alle logiche del potere ed ispirate all’ideale di fondo che l’economia non è il campo della fredda e odiosa lotta per la sopravvivenza, non è necessariamente una guerra continua tra egoismi, individuali e di gruppo. Ma è il campo ideale e privilegiato dell’estrinsecazione dell’amore sociale e della solidarietà. Come uniche possibili basi per una economia veramente al servizio dell’umanità. Del suo benessere e della sua crescita.


se non puoi partecipare puoi seguire via web la diretta: http://www.coscienzeinrete.net/direttaconvegno


Gli strani giochi di “Redemptor” Draghi e “Frau Agit Prop” Merkel

07 Settembre 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Economia

Angela Merkel e Mario DraghiDraghi appare sempre di più come il Salvatore delle sorti dei popoli europei.

Ha fatto approvare ad una schiacciante maggioranza della Banca Centrale Europea la nuova “apertura” che consente alla BCE di comprare bonds dei paesi in difficoltà in modo illimitato…

E allora borse su e spread giù… Tutti felici…

Ma naturalmente i grandi media non notano a sufficienza che i Paesi che dovessero chiedere questi tipi di interventi –qualora aggrediti dalla speculazione internazionale – dovrebbero sottoscrivere un memorandum nel quale perderebbero sostanzialmente ogni sovranità sul proprio bilancio.

Diventerebbero quindi doppiamente schiavi dello strozzino centrale europeo: gli dovrebbero non solo soldi, ma anche obbedienza. Le due cose messe insieme significano vassallaggio politico all’impero centrale.

La ripresa è dentro di noi. E però è sbagliata!

06 Settembre 2012 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Economia

CIR MontiTanto per citare "Quèlo", il famoso tormentone di Corrado Guzzanti.
Monti, in un'intervista a TG Norba 24, ci illumina con una serie di dichiarazioni devianti.

Il premier sostiene che "la ripresa è dentro di noi". Bene. Questo è verissimo. La ripresa è dentro la crescita delle coscienze di ognuno di noi: più si fa massa critica, meno spazio c'è per la manipolazione. Compresa quella economica.

Ma non illudiamoci. Monti non intendeva questo. Quello detto tra le righe di quest'intervisa dice ben altro. Per "noi" il caro premier intende il suo gruppo, non gli italiani. Monti ricorda a tutti quelli che hanno orecchie per intendere, che qui comandano lui e i suoi amichetti.

Mosca rinuncia all'alta velocità

05 Settembre 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Economia

tgv-russoL'alta velocità non ha scopi economici, ma politici. Lo abbiamo scritto ripetutamente. Se ne sono accorti anche i russi. Se ne stanno accorgendo anche i francesi, che non sono più così sicuri di volerla fare. Da noi invece si prosegue imperterriti, nonostante i soldi previsti per la spesa potrebbero fare molto per ridurre i nostri problemi economici e sociali, se impiegati in progetti di vera utilità.

Messaggio dei Dongria a Vedanta: ‘Non lasceremo mai la nostra terra!’

04 Settembre 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Economia

Dongria e Vedanta

La Vedanta, grande società mineraria quotata alla borsa di Londra, vuole distruggere la montagna sacra della tribù indiana dei Dongria, per estrarre bauxite. Così venivano trattati gli indigeni nordamericani, così vengono trattati gli indigeni dell' Amazzonia. Oggi ci indignamo per lo scempio fatto dai colonizzatori nei secoli passati, ma difficilmente ci ricordiamo che queste cose non sono relegate al passato remoto. Sono  il presente in innumerevoli parti del mondo (Ndr).

 

Chi controlla oggi la finanza, secondo Rudolf Steiner

02 Settembre 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Economia

anticristoArimane (l’Anticristo) comparirà sulla Terra tra non molto… con vari compiti… Per cercare di bloccare e deviare la crescita spirituale umana. Questo è quanto affermava il grande veggente e scienziato dello spirito Rudolf Steiner, parlando dei nostri tempi.

Da vari segni sembra proprio che ci siamo… Steiner dice che non c'è nulla da temere, ma bisogna prendere molto sul serio questo evento come grande sfida da cogliere per la coscienza. L'importante è il massimo di consapevolezza, e rendersi conto con grande attenzione di quello che accade. In questo modo le sfide potrebbero rivelarsi utili come strumenti di crescita.

Una grande attenzione già c'è... indubbiamente, in tanta gente.  La presa di controllo di certi settori da parte dei poteri oscuri non sta passando inosservata... affatto. Bene! Occorre renderla sempre più profonda e consapevole.

Riportiamo un passo di Steiner, che come al solito è assolutamente stupefacente per la sua precisione profetica:

300 anni di combustibili fossili in 300 secondi

29 Agosto 2012 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Economia

300 PETROLIOUn breve ma intenso video in cui viene riepilogata la storia del petrolio e derivati, e dell'impatto sulla società e la terra. Il Post Carbon Institute promuove la conoscenza dei fattori di sviluppo ed ha pubblicato numerosi studi sull'economia sostenibile, che supportano la necessità di un modello economico imperniato sulle realtà locali, sullo spostamento di risorse dal sistema finanziario a sistemi di produzione locale imperniati sulla sostenibilità. Come quasi sempre accade, non viene preso in considerazione il ruolo dell'amore nella crescita di coscienza individuale necessaria ad effettuare un reale cambio di prospettive. I dati e le soluzioni che offrono nelle loro pubblicazioni rimangono comunque interessantissimi, e questo breve video veicola in maniera semplice, concetti che devono ancora entrare nella coscienza di molti. Anzi, di moltissimi. Quella coscienza necessaria ad impedire che passino cose come il piano economico del caro ministro Passera, la cui idea di sviluppo è quella di regalare la nostra terra meravigliosa ai trivellatori inquinatori.


Per un analisi più approfondita del geniale piano ottocentesco del nostro ministro, leggi:

http://coscienzeinrete.net/economia/item/789-indietro-di-cinquant-anni

Benzina comunale per la cittadinanza a Pollica.

22 Agosto 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Economia

pollica"Questo è un esempio da seguire di un'attività "no profit utility" dove un servizio alla comunità viene fatto pagare meno e gli utili derivanti vengono reinvestiti nella comunità....con questa logica quante cose potremmo fare.....e le faremo! "

Questo l'illuminante commento di Pierluigi Paoletti alla bella iniziativa del comune di Pollica, che ha aperto una pompa di benzina comunale, abbassando i prezzi del carburante in modo selettivo ed intelligente.

Economia locale, orizzontale e libera, che non aspetta Roma o Bruxelles...

leggi tutto

http://www.linkiesta.it/pollica-benzina-comunale-vassallo

Dialoghi Usurai

21 Agosto 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Economia

dialoghiusurai1Disgraziato… Voglio i soldi subito! Hai capito? Adesso siamo stanchi di essere presi in giro.. C’hai proprio scocciato. Te l’ho detto tante volte che se non paghi passiamo alle maniere forti.. e poi vedi!

Senti Mario, t’ho detto che te li dò… Dammi solo un po’ di tempo per metterli insieme… tutti insieme di corsa non ce la faccio… Così mi ammazzate.. non è giusto.. Avete visto che quando mi ci metto…

Ma che dici... Quando ti ci metti non riesci a fare niente… continui a spendere soldi per i vizietti tuoi e non ce li dai come avevi promesso. E noi dovremo prendere provvedimenti forti, per te e per i tuoi… Angela m’aveva già detto di toglierti di mezzo… non so più come tenerla… Guarda che quelli vogliono farvi fuori...

Ora al governo hanno tutti le visioni! Il bastone e la carota.

19 Agosto 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Economia

visioniMonti e Passera, illuminati uno dopo l'altro a Rimini da Comunione e Liberazione dell’illuminato Formigoni, dicono entrambi che “vedono la fine della crisi”.

Bellissima notizia! I media del potere si compiacciono.

Ma poi Passera aggiunge che “dipende da quello che faremo”.

Traduzione per il volgo:


Una campagna contro i paradisi fiscali. Bene! Ma perché lo fanno?

18 Agosto 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Economia

banchesvizzereIn pieno sviluppo le trattative tra Svizzera ed Italia, ma anche con altri stati europei, per limitare fortemente la possibilità di depositare e mantenere capitali anonimi in Svizzera. Il governo Monti è impegnatissimo nella vicenda.

Le stesse pressioni a livello generale da qualche anno su tutti gli altri paradisi fiscali.

Giusto, giustissimo… tutti devono pagare le tasse! Basta capitali nascosti!

Bene…

Ma perché governi che dipendono strettamente dai poteri di manipolazione – compreso quello svizzero e gli altri paradisi fiscali - devono fare qualcosa del genere? Per decenni hanno favorito questo sistema, ed ora perché vogliono abbatterlo?

Gli strozzini europei alla Grecia: non vi possiamo uccidere perché abbiamo bisogno del vostro sangue…

18 Agosto 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Economia

dragoneLa troika europea di controllo e ispezione della vicenda greca ha scoperto un buco ulteriore nei conti pubblici ellenici. Lo «Spiegel» rivela che la Troika, formata da Bce, Commissione Ue e FMI, ha rilevato in occasione dell'ultimo viaggio ad Atene che il governo greco nel prossimo biennio avrà bisogno non di 11,5 miliardi di euro come asserito, bensì di una cifra che può arrivare fino a 14 miliardi.

Già non si sa come ripagare gli 11.5 miliardi di euro precedenti. E ora?

I tedeschi evocano la Grexit. l’uscita della Grecia dall’Euro come “tecnicamente possibile”. Draghi invece ricorda che una volta entrati nella sua grotta per il sacrificio… non si esce più…

Chi ha ragione? Ma Draghi ovviamente… che ne sa di più perché chi dirige la danza dirige anche lui…

Vogliono distruggere il mare

16 Agosto 2012 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Economia

CIR Vogliono distruggere il mare2Come mai il piano di sviluppo economico di Passera, è indietro di cinquant'anni rispetto alla realtà?

Alimentazione: Italia spreca 12,3 mld euro di cibo l’anno

13 Agosto 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Economia

Italia spreca2Piu' di meta' puo' essere recuperato e dato a chi ha fame.

Ogni anno in Italia vengono buttati via 12,3 miliardi di euro di cibo, di cui la meta' direttamente dai consumatori (6,9 miliardi). Si tratta di 42 kg a persona di avanzi non riutilizzati e alimenti scaduti o andati male, per uno spreco procapite di 117 euro l'anno.

 

Saldi autunnali: annunciata da Monti la svendita dei beni di Stato. In favore di chi?

08 Agosto 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Economia

CIR SALDI1Con toni trionfalistici oggi i giornali parlano del fatto che il governo in autunno “aggredirà” il debito pubblico, che ora è intorno a 2000 miliardi.

Ecco allora qualche domandina stupida stupida:

Come farà il governo a ridurre il debito?

Vendendo immobili e partecipazioni in imprese.

Cosa significa?

Quando il mercato immobiliare. delle case, è basso – come ora - lo sanno tutti che non è un buon momento per vendere immobili. Perché ci guadagna chi compra e ci perde chi svende. E quando il mercato mobiliare, delle azioni, è basso – come ora dopo qualche anno di ribassi nei mercati – è chiaro che non è un buon momento per vendere le proprie partecipazioni in società- Perché ci guadagna chi compra e ci perde chi svende.

Ora è chiaro che chi svenderà saremo noi, lo Stato, guidato dai liquidatori professori. Ma chi comprerà facendo enormi guadagni ed assicurandosi preziose partecipazioni?

Chi ha i soldi.

Acqua pubblica: stanno per farci un brutto scherzo? Privatizzeranno invece di pubblicizzare…

08 Agosto 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Economia

CIR NOacquaprivata1 LOGOSindaci e amministratori di tutta Italia hanno nello scorso anno fatto di tutto per impedire che le aziende dell’acqua venissero restituite alla gestione pubblica. Come ha determinato un bellissimo referendum vinto dai movimenti per i beni comuni. Tanti di questi sindaci, anche in città importanti, sono stati eletti con i voti dei movimenti referendari. E poi hanno tradito, o hanno traccheggiato… Perchè i voti vengono dalla gente... ma le carriere e i soldi si fanno obbedendo ad altri poteri.

Perché hanno rallentato, traccheggiato, impapocchiato?... Per comprare tempo, perché un qualche potere superiore li aiutasse a imbrogliare le carte e sovvertire il risultato del referendum. Come? Usando la clava della emergenza economica.

La Bolivia bandisce la Coca Cola

04 Agosto 2012 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Economia

CIR Bolivia bans CokeCon un comunicato sorprendente, il ministro degli esteri boliviano, David Choquehuanca, con l'appoggio del primo ministro Evo Morales, ha dichiarato che la Bolivia bandirà la bevanda a partire dal 21 dicembre 2012.

La scelta della data non è casuale. I boliviani, infatti, hanno deciso di utilizzare l'ultima data del calendario Maya, non come giorno della fine del mondo, ma come momento simbolico della fine del capitalismo, e dell'inizio della "cultura della vita".

Le motivazioni della decisione sono di natura culturale (il rigetto del capitalismo), e medica, in quanto le autorità boliviane sostengono che la Coca Cola contenga sostanze tossiche associate a infarti, ictus e cancro.

Il ministro ha incoraggiato i propri cittadini a bere la Mocochinche, una bibita al gusto di pesca prodotta localmente.

Il presidente venezuelano Hugo Chavez ha applaudito la mossa boliviana, ed ha iniziato una campagna per convincere i propri cittadini a bere i succhi di frutta prodotti in Venezuela.

Il lavoro è amore fatto visibile

31 Luglio 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Economia

contadini"il lavoro è amore fatto visibile"

Khalil Jibran


Togliere e ostacolare il lavoro è anche impedirci di amare...

Dal programma di Coscienzeinrete:

Le attività economiche sono al servizio della crescita delle coscienze e del bene comune. Non sono un valore in sé, in nome del quale gli individui debbano adattare e comprimere la libera espressione del proprio spirito. Le attività economiche vanno intese come scambio di beni e di servizi tra persone, allo scopo di assicurare le condizioni di base per una libera evoluzione delle coscienze.

Il lavoro umano immesso nel sistema economico è la manifestazione dell'amore degli individui nei confronti della società. Attraverso il lavoro ogni individuo deve poter mettere a disposizione degli altri i propri talenti e le proprie qualità creative. Il lavoro non può essere considerato nei termini di una merce, e va retribuito tenendo comunque conto delle incomprimibili esigenze della persona, che vanno salvaguardate dallo Stato. Il lavoro non è un fattore economicamente negoziabile.