iNpara la matematica con la BEA! In evidenza

CIR Matematica con Bea1In Francia il dibattito sui vaccini è molto serrato e perfettamente legittimo. In Germania i giornali danno le notize pure se scomode per chi governa. E in Italia? In Italia parlare delle controindicazioni dei vaccini, o dei dati che smentiscono la teoria dell’immunità di gregge, o delle prove dell’inquinamento dei vaccini vuol dire esporsi a rappresaglie inaudite. Per capire quanto è sbilanciata la situazione, facciamo un esempio volutamente esagerato: cosa accadrebbe se un personaggio qualunque andasse in televisione, alla televisione nazionale in prima serata, a raccontare una balla clamorosa sui vaccini, tipo che subito dopo il vaccino per il morbillo 200 bambini inglesi sono morti? Partirebbe una denuncia per procurato allarme, una denuncia per uso privato del mezzo televisivo, farebbero indagini a tappeto sulla persona, il dato verrebbe smentito in lungo e in largo.

di Riccardo Pizzirani

Ma se sei la Bea? Se sei la nostra Ministra della Salute con diploma classico? Ah, allora puoi raccontare qualunque cosa, tanto stanno tutti zitti comunque.

Tipo puoi andare su La7 a Piazza Pulita il 22 ottobre 2015 a raccontare che bisogna vaccinarsi perchè l’anno prima a Londra sono morti di morbillo più di 200 bambini!

Poi vai sul sito del governo inglese e trovi questi dati:

Casi di morbillo in tutta l’Inghilterra e il Galles, nel 2014: 130
Di cui a Londra: 59

Matematica con la Bea2

Fonte: https://www.gov.uk/…/confirmed-cases-of-measles-in-england-…

 

E a loro risultano pure zero morti! Ma no, io sto con la Bea: 200 morti su 59 casi.

Lo so. Lo so. State pensando: la sparata della Bea del 2015 sarà stata una svista. Brutta, ma ci può stare.

Invece no, l’anno prima ne ha sparata una anche più grossa: a “Porta a Porta” del 22/10/2014, il nostro Ministro della Salute, subito dopo aver messo in guardia gli spettatori dalla “disinformazione che si trova su internet” (sic.) ha raccontato senza alcun contraddittorio che “solo di morbillo a Londra, cioè in Inghilterra, lo scorso anno (quindi nel 2013) sono morti 270 bambini per una epidemia di morbillo molto grave”.

Ok! Allora torniamo sul sito del governo inglese:

Matematica con la Bea1
Fonte: https://www.gov.uk/…/measles-deaths-by-age-group-from-1980-…

Questa volta non abbiamo i dati degli ammalati, ma proprio dei decessi, e c’è scritto pure come nota: il 2013 fu un anno particolare perchè ci fu il caso noto di un poveretto, inglese di 25 anni, che si prese il morbillo da adulto ed ebbe una complicanza che sfociò in polmonite acuta, e morì, quindi un morto “per morbillo” quell’anno ci fu davvero.
Uno, non 270.

“Impara la matematica con la Bea: il prequel”

Ovviamente in Italia abbiamo tanti organi di controllo contro sparate come questa: ISS, Istituto Superiore di Sanità. FNOMCeO, Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, Società Italiana di Pediatria E poi abbiamo tutta la stampa nazionale.
E poi abbiamo Burioni, Medbunker, Attivissimo, Butac, l’intero gruppo “Basta Bufale” della Presidenta Boldrini.

Ce ne fosse uno che ha riportato una smentita, anche solo per uno dei due casi.

Ti è piaciuto questo articolo? Invialo ad un amico!

Vota questo articolo
(10 Voti)
iNpara la matematica con la BEA! - 4.6 out of 5 based on 10 votes