Piero Cammerinesi

Piero Cammerinesi

URL del sito web:

Negare l'evidenza

18 Novembre 2017 Pubblicato in Politica

Negare evidenzaScrive oggi El Pais: “L’imam che organizzò la strage di Barcellona era un informatore degli 007 spagnoli”...

Dunque Abdelbaki Es Satty, la mente della cellula jihadista che ha messo a segno l’attentato di Barcellona, era un informatore del Centro Nacional de Inteligencia, i servizi segreti spagnoli. 

Lo scrive El Pais, e lo confermano fonti degli 007, senza indicare fino a quando si è prolungata la collaborazione.  Guarda guarda, un informatore, un uomo controllato e pagato dai Servizi.

Uno che in teoria non avrebbe neppure potuto soffiarsi il naso senza essere controllato e registrato.
E invece ha istruito ed addestrato un gruppo di giovani terroristi.

di Piero Cammerinesi

Negare l'evidenza - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Missione suicida

23 Ottobre 2017 Pubblicato in Politica

Missione suicidaFare il giornalista (libero) oggi: missione suicida.

Un tempo ci furono giornalisti che - con le loro rivelazioni - fecero dimettere un presidente degli Stati Uniti.
Non avvenne secoli fa; erano solo gli anni '70, il 1974 per la precisione.
Due giornalisti del Washington Post, Bob Woodward e Carl Bernstein, con la loro inchiesta inchiodarono Richard Nixon e lo costrinsero a dimettersi.
Oggi una storia del genere sembra risalire ad un'epoca geologica remota.
Ma da quell'avvenimento il Potere ha tratto notevoli insegnamenti e ha messo in atto ogni misura per impedire che un evento del genere si possa ripetere...

di Piero Cammerinesi

Missione suicida - 5.0 out of 5 based on 3 votes

I due bulli e l'eclissi americana

12 Agosto 2017 Pubblicato in Politica

2 BulliOltre agli incendi, alle esecuzioni mafiose (quelle non mancano mai nel Belpaese, vivaddio) e alle diatribe pro e contro i vaccini di casa nostra...

di Piero Cammerinesi

...questa torrida estate 2017 ci sta tenendo con il fiato sospeso per le intemperanze dei due bulli da strapazzo che si minacciano quotidianamente a suon di proclami e di ringhiose dichiarazioni.
Già, se non sapessimo di avere a che fare con due Capi di Stato dotati di armi nucleari potremmo liquidare la questione con una alzata di spalle e un ben miserevole giudizio sulla loro sanità mentale.
Ma così non è e purtroppo Kim Jong-un e The Donald hanno la capacità di far piombare il mondo in una catastrofe spaventosa dagli esiti imprevedibili.

Tuttavia qualcosa non torna in tutta la faccenda, non credete?

Intendo dire: come è possibile che un minuscolo Paese - per quanto governato da un dittatore megalomane - possa sfidare l'unica superpotenza mondiale, in grado di cancellarlo dalla faccia della terra in pochi minuti?
Chi di voi in una lite stradale scenderebbe dalla macchina disarmato per insultare una banda di picchiatori con spranghe e coltelli?
Se c'è qualcuno alzi la mano.

2 Bulli 1Non solo; quale stratega militare che vuole sfidare - novello Davide contro Golia - la più grande potenza militare mondiale rivelerebbe in anticipo le sue mosse?
È di oggi la notizia che il generale Kim Rak-gyom, a capo dell'unità balistica speciale di Pyongyang dichiara di apprestarsi a lanciare quattro missili balistici a raggio intermedio in direzione della base americana di Guam.
Non vi pare strano?

No, i conti non tornano.

 

I due bulli e l'eclissi americana - 5.0 out of 5 based on 6 votes

Degrado e servizio civile

17 Maggio 2017 Pubblicato in Politica

degradoDomenica scorsa sono andato a visitare la Domus Aurea, che non avevo più visto dopo il crollo del 2010.

di Piero Cammerinesi

Prima di accedere alla parte interrata l'ottima guida - una studiosa di storia dell'arte e di archeologia - ci ha introdotto alla straordinaria storia di questa residenza imperiale che si estendeva su una superficie di 30.000 metri quadrati circa.

Le scintillanti immagini evocate dalla nostra guida facevano tuttavia fatica a mantenersi vive nella mia mente, continuamente sollecitata dalla percezione di quanto trasmessomi dai sensi.

Vale a dire una visione pietosa e miserevole delle condizioni in cui versa tutta l'area di Colle Oppio.

 

Degrado e servizio civile - 3.4 out of 5 based on 5 votes

Luciana Alpi si arrende. Questo sfregio alla giustizia è la disfatta di un intero popolo

18 Marzo 2017 Pubblicato in Politica

CIR Luciana AlpiLeggere le terribili parole della madre di Ilaria Alpi che - dopo 23 anni di menzogne, inganni e depistaggi - rinuncia a frequentare aule giudiziarie ed a promuovere ulteriori iniziative per avere giustizia per il barbaro assassinio di sua figlia è qualcosa che dovrebbe farci vergognare profondamente di questo sventurato Paese.

di Piero Cammerinesi

Luciana Alpi si arrende. Questo sfregio alla giustizia è la disfatta di un intero popolo - 4.7 out of 5 based on 11 votes

Liberamente schiavi

09 Marzo 2017 Pubblicato in Politica

Liberamente Schiavi6Mi sono ripetutamente occupato della rete di spionaggio globale che da qualche anno, grazie sopratutto a Julian Assange e ad Edward Snowden, è venuta alla ribalta ed ha prodotto dei consistenti effetti sull'opinione pubblica mondiale.

di Piero Cammerinesi

Tutti ricorderanno il clamore mediatico che costrinse, due anni fa, il governo americano a varare delle misure di controllo sulla cosiddetta bulk data collection. Era tuttavia chiaro, come paventavo in un precedente articolo, che le Agenzie avrebbero trovato facilmente il modo di aggirare l'ostacolo e di continuare indisturbati a spiare tutto lo spiabile.

È di ieri, infatti, la notizia di oltre 8.700 documenti della CIA messi in circolazione da parte di Wikileaks. Nonostante Snowden sia in esilio in Russia e Assange confinato in una stanza dell'Ambasciata dell'Ecuador a Londra, Wikileaks - pur con tutti i distinguo e i dubbi che lecitamente si possono avere su questa organizzazione - prosegue la sua opera di disvelamento della hybris dei poteri forti.

Tali documenti aprono uno scenario terrificante sull'evoluzione dei sistemi di spionaggio informatico che le élite portano avanti da decenni - e questa è la cosa che più colpisce - nella sostanziale indifferenza dei popoli.

Liberamente schiavi - 4.1 out of 5 based on 14 votes

Strange days

11 Gennaio 2017 Pubblicato in Politica

StrangeDaysVi ricordate il ritornello della canzone di Battiato di vent'anni fa?

Strani giorni,

viviamo strani giorni.

di Piero Cammerinesi

Beh, quei giorni saranno stati forse strani ma mai come quelli che stiamo vivendo oggi, dove la sovrabbondanza di notizie e la manipolazione incessante da parte dei media fa in modo che la gente non recepisca il 'peso specifico' di una notizia rispetto alle altre.

Strange days - 4.7 out of 5 based on 7 votes

Eroe o traditore?

20 Settembre 2016 Pubblicato in Politica

Snowden filmDel "caso Snowden" mi sono occupato a fondo e con passione negli anni della mia vita negli USA e ne ho scritto in varie occasioni. Oggi però ci sono delle interessanti novità che vorrei condividere con i lettori.

di Piero Cammerinesi

La prima è la realizzazione di un film sulla sua vicenda, a firma di Oliver Stone e prodotto, tra l'altro, da una mia carissima amica degli anni di Los Angeles, Eleonora Granata.

Ieri il film è stato presentato a New York e ha sollevato subito - come era prevedibile - un notevole scalpore.

Eroe o traditore? - 4.3 out of 5 based on 9 votes

Ahi, serva Italia...

19 Settembre 2016 Pubblicato in Politica

Serva Italia"Indebita ingerenza", "Irruzione a gamba tesa", "Invasione di campo", questi solo alcuni dei titoli dei quotidiani dopo le improvvide esternazioni dell'ambasciatore USA a Roma, John Phillips.

di Piero Cammerinesi

Ahi, serva Italia... - 5.0 out of 5 based on 4 votes

Il dio e il cane - la storia di Yudhistira

05 Luglio 2016 Pubblicato in Spiritualità

BhagavadCi sono storie che invecchiano nello spazio di un mattino e storie vecchie di millenni che sembrano scritte ieri.

di Piero Cammerinesi

È il caso della storia di Yudhistira e del suo cane, narrata migliaia di anni fa nel Mahabharata.

Una storia antichissima con un messaggio quanto mai attuale.
In particolare in quest'epoca in cui finalmente il rispetto per Madreterra e le sue creature inizia ad essere condiviso da fasce sempre più larghe di persone.
La storia è ben nota a chi conosce quello straordinario tesoro di saggezza e di poesia che è la Bhagavad Gita - l'equivalente della Bibbia nel mondo indiano - al cui interno, come un gioiello, è incastonano il Mahabharata.

Il dio e il cane - la storia di Yudhistira - 4.8 out of 5 based on 16 votes
Pagina 1 di 12