Spiritualità

La nostra strada

31 Ottobre 2018 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità



CIR La Nostra StradaAllo Spirito Adamo si unisce l’Anima Eva,

mandati sulla Terra per diventare Dei imparando ad amare…

per imparare sbagliando, attraverso il dolore che proviene dall’errore…

errore nell’amare, nel fare il Bene.

E l’Anima Eva sbaglia per imparare tentata dalla Mela-Malum

offerta dal Serpente portatore dell’esperienza dell’errore..

La offre all’inconsapevole, immaturo Spirito-Adamo,

e i due la mangiano, aprendo le porte dell’interiorità

a miriadi di esseri portatori dell’Errore e del Dolore.

La nostra strada - 4.6 out of 5 based on 8 votes

Testimonianze di grandi personaggi sulla reincarnazione

29 Ottobre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

Estratto parzialmente da: https://www.etanali.it/reincarnazione.htm?fbclid=IwAR3qf1WthKwA59Clp6lCZn34QYUxDzI4X6AB-x79Z2xtGhO_5KtmUWfyK1s

reincarnationEsiste una quantità straordinaria di testimonianze di grandi personaggi d’ogni tempo e nazionalità che hanno espresso il loro pensiero sulla reincarnazione. Ci limitiamo ai più importanti.

Non citiamo qui (perché richiede un approfondimento a parte) Rudolf Steiner, che meglio di chiunque altro ha riportato a conoscenza dell’Umanità e ulteriormente approfondito le realtà della Reincarnazione e del Karma.

Per un approfondimento di base sui temi di Reincarnazione e Karma, vedi il libro “Che cos’è il Karma?” di Fausto Carotenuto (ordinabile qui, o su Amazon).

Testimonianze di grandi personaggi sulla reincarnazione - 5.0 out of 5 based on 2 votes

I "Giochi della gentilezza"!

20 Settembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

Giochi della gentilezzaPromossa dall'associazione Cor Et Amor, torna la due-giorni dei "Giochi della gentilezza", un fine settimana di "gentilezza diffusa" al quale possono partecipare tutti coloro che sono disposti a mettersi in gioco per coinvolgere bambini e adulti nel riscoprire tutta la potenza dell'essere gentili. Appuntamento il 21 e 22 settembre.

I "Giochi della gentilezza"! - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Coscienze in Rete a Roma Ottobre 2018

03 Settembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

romaott2018

due incontri a Roma con Fausto Carotenuto - 20 21 ottobre 2018

Sabato 20 ottobre ore 18,00-20,15

Conferenza

ANGELI E SPIRITI DELLA NATURA

il Mondo Spirituale Intorno a noi e Dentro di noi.

Molto di più di quello che pensiamo…

Domenica 21 ottobre ore9,30 – 13,00

Seminario

LA CRESCITA SPIRITUALE OGGI

Le Vie, le Trappole e la Strada Maestra dello Sviluppo della Coscienza.

Il ruolo dell’Amore.

Indirizzo: Presso il centro Kivani,

via san Genesio 11, Roma

Costo: ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.

I due eventi non hanno un costo prefissato. Verrà richiesto ai partecipanti di apprezzare responsabilmente in forma libera ed anonima il valore dei due eventi, dei costi organizzativi e del lavoro del relatore.

Coscienze in Rete a Roma Ottobre 2018 - 4.3 out of 5 based on 3 votes

Bergoglio rinuncerà finalmente al Principio di Autorità?

26 Agosto 2018 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

bergoglioirlanda

Di fronte all’irrefrenabile scandalo dei comportamenti amorali di tanti preti e suore, Bergoglio in Irlanda dichiara: “La Chiesa ha fallito, provo vergogna”.

Bene, era ora che, invece di “coprire” i misfatti per salvare la “santità” dell’istituzione – come hanno incredibilmente fatto Papi precedenti, anche “santi subito” - un Papa ammettesse come stanno le cose.

Ma ora vediamo se trarrà conseguenze logiche e pratiche da queste dichiarazioni....

(continua a leggere )

Bergoglio rinuncerà finalmente al Principio di Autorità? - 5.0 out of 5 based on 5 votes

Spesso pensiamo con i pensieri degli altri…

20 Agosto 2018 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

Spesso pensiamo con i pensieri di altri…

Pensieri di fomentatori, di manipolatori della nostra anima,

pensieri di odio, pensieri di intolleranza, pensieri seduttivi, pensieri materialisti,

ondate di pensieri basati sulla sensorialità fisica, sulle simpatie e antipatie,

su mille egoismi…

E poi valanghe di pensieri diffusi dai media…

Ma anche pensieri dalle scuole, dagli ambienti accademici, dalla scienza, dal mondo della cultura,

dalla politica, dal mondo del lavoro,

dalla famiglia, dagli amici, dalle tradizioni,

dalle religioni, perfino da grandi maestri spirituali.

E questi pensieri vengono spesso ripresi e usati senza che il nostro Io li pensi veramente con la propria mente ed il proprio il cuore.

Ed allora il loro insieme diventa un ambiente mentale, spesso una vera e propria gabbia di forme pensiero e di condizionamenti esterni,

all’interno della quale noi ci illudiamo di pensare bene e liberamente.

Ma solo quando noi da soli, pensando disinteressatamente col Cuore a ciò che veramente è bene per noi e per tutti gli altri esseri, produrremo i “nostri” pensieri… solo allora saremo veramente liberi di pensare bene il Bene e di agire di conseguenza.

Liberi da ogni condizionamento, e guidati dal nostro Spirito.

 

Pensieri

Spesso pensiamo con i pensieri degli altri… - 5.0 out of 5 based on 2 votes

La profonda saggezza di Jalāl ad-Dīn Rumi - 12 importanti frasi, per pensare ed agire con il cuore.

01 Agosto 2018 Scritto da Giorgio Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

rumi

"Il tuo compito non è quello di cercare l’amore, ma solo di cercare e trovare tutte le barriere che hai costruito dentro di te contro di esso...”

L’amore – ishq in arabo, persiano, turco e hindi – è il filo comune che attraversa tutte le poesie di Rumi, direttamente o per implicazione. Tuttavia, come sottolinea giustamente Coleman Barks, l’amore di Rumi non è del tipo «lei mi ha lasciato, lui mi ha lasciato, lei è tornata…». L’amore di cui parla Rumi ha le sue radici nella realizzazione dell’amore divino e nelle sue propagazioni nel mondo e nella vita umana. Proponiamo 12 frasi da parte di questo grande e saggio "Poeta dell'Amore".

Nel contemplare queste frasi e sopratutto agendo secondo i pensieri da esse scaturiti, possiamo cominciare a ritrovare un legame profondo con la vita quotidiana, con le persone che ci circondano, con l'universo...

La profonda saggezza di Jalāl ad-Dīn Rumi - 12 importanti frasi, per pensare ed agire con il cuore. - 4.4 out of 5 based on 8 votes

Niccolò Fabi: "Ho trasformato il dolore per la morte di mia figlia Lulù in amore verso i più fragili"

28 Luglio 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

Il cantante traccia un bilancio degli obiettivi raggiunti dalla sua Fondazione e spiega come è riuscito a rialzarsi

"La verità è che siamo un Paese di esseri umani con grandi entusiasmi, generosità, slanci. Un Paese sentimentale, che dà grandi prove di collettività nelle emergenze. Ma di fatto siamo solisti, non orchestre, imbrigliati fra i tanti cavilli burocratici". Il 3 luglio 2010, a 22 mesi, la figlia di Niccolò Fabi muore per una meningite fulminante all'ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma. In sua memoria il cantante ha deciso di organizzare, insieme alla compagna Shirin Amini, un concerto con fini benefici, intitolato "Parole di Lulù". Con quello stesso nome è nata una Fondazione, che supporta e promuove progetti legati al mondo dell'infanzia.

Niccolo Fabi

Niccolò Fabi: "Ho trasformato il dolore per la morte di mia figlia Lulù in amore verso i più fragili" - 4.7 out of 5 based on 3 votes

Non è possibile amare gli altri se non ami te stesso. E' proprio cosi?

12 Luglio 2018 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità
amaresestessiNon è possibile amare gli altri se non ami te stesso.
E’ vero, ma non basta amarsi…
se non sappiamo quale parte di noi stiamo amando.
Possiamo imparare ad amare e coltivare
la parte migliore di noi stessi,
quella cosciente ed amorosa,
per poter desiderare che
proprio quella parte prevalga negli altri.
E non le parti peggiori di noi,
quelle egoiche, predatrici, indifferenti o aggressive…
Non siamo obbligati ad amare
le parti peggiori nostre e degli altri,
ma siamo liberi di amare veramente le migliori…
per farle vibrare e crescere.
E questo rende più bella e più utile la nostra vita,
e quella di chi è intorno a noi.
E scopriremo che la parte migliore di noi stessi,
quella veramente da amare,
è proprio quella che ama, che intensamente
vuole, pensa e fa il bene degli altri.
Ed amandoli ci rende più forti e coscienti.
 
Non è possibile amare gli altri se non ami te stesso. E' proprio cosi? - 5.0 out of 5 based on 3 votes

La moschea in chiesa

23 Giugno 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

Moschea in ChiesaQuando Alia Kamareddine si stabilì a Oxford (Nuova Scozia, Canada), la Moschea più vicina in cui poteva pregare era a Halifax-che dista due ore in auto.

Alia era dispiaciuta di poter andare in moschea solo una volta all'anno, e con l'arrivo di altri musulmani nella cittadina, trovare un posto per il culto era diventato un argomento sempre più rilevante.

Per fortuna, lei e gli altri musulmani nella sua comunità ora hanno uno spazio religioso più vicino a casa, anche se è non convenzionale.

E lo Spirito disse alla sua Anima...

16 Giugno 2018 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

Eccomi – disse lo Spirito alla sua Anima – sono qui per darti una mano..

Lasciami stare – rispose l’Anima – voglio divertirmi !

S: Certo, divertiti pure. Ma non scordarti che sei qui per imparare ad amare…

A: Lo so, e infatti mi amo molto…

S: Non basta: prima che il piacere si trasformi in rabbia o in disperazione, divertiti a fare il Bene di chi ti viene incontro…

E allora proverai il grande piacere, quello vero, di essere utile e veramente felice !

 

L'anima, nella sua naturale sensorialità, ci spinge alla ricerca del piacere, soprattutto quello dei sensi.

Un piacere tutto "per noi"... egoistico. E che poi col tempo si rivela sempre illusorio, perchè la parte più alta della nostra anima, la Coscienza, quella inseminata dallo Spirito, vuole molto di più dalla vita.

Vuole il piacere di creare il Bene per amore degli altri, per amore non solo nostro ma di tutti. 

E solo quando si decide ad impegnarsi, a sforzarsi per il Bene degli altri, si accorge che proprio questo rende il mondo intorno migliore e dà vera gioia e vero piacere alla parte più elevata di noi stessi.

E solo allora il Principe Spirito è in grado di risvegliare alla vera vita l'Anima addormentata dall'illusione del piacere solamente egoistico.

 

Eccomi – disse lo Spirito alla sua Anima – sono qui per darti una mano..

Dimmi cosa posso fare per il Bene di tutti, e farlo sarà la mia vera gioia! - rispose finalmente l’Anima, e tutto intorno a Lei e dentro di Lei cominciò a diventare più vero, più buono, più bello...  

E lo Spirito disse alla sua Anima... - 4.5 out of 5 based on 8 votes

"Ero un multimilionario - poi ho dato via il mio patrimonio"

17 Aprile 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

dariel 4Dariel Garner una volta valeva centinaia di milioni di dollari, possedendo 40 società in quattro continenti durante la sua carriera. Un giorno, 15 anni fa, decise di abbandonare tutto. Ora è un attivista sociale e vive con la sua compagna nel deserto del New Mexico.

Segue il racconto scritto da Dariel in persona...

"Ero un multimilionario - poi ho dato via il mio patrimonio" - 4.9 out of 5 based on 8 votes

Aspettative e Realtà - esiste un punto di incontro?

13 Aprile 2018 Scritto da Giorgio Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

Voltaire disse: “Noi non viviamo mai; siamo sempre nell'aspettativa di vivere.”

AspettativeQuesta condizione che viviamo da millenni è stata, nel tempo, trattata da varie culture e correnti spirituali. Nei primi testi taoisti veniva già offerta una soluzione a questo problema, un precetto fondamentale chiamato 'Wú Wéi' .

'Wú Wéi' (无为) significa, in cinese,"non fare" o "non fare niente".
Inizialmente può sembrare un piacevole invito a rilassarsi, o peggio, cadere nella pigrizia o nell'apatia.

Wú Wéi è strettamente legato alla riverenza taoista per il mondo naturale, poiché significa impegnarsi ad adattare il nostro comportamento come fanno certi processi naturali, e assicurare che stiamo nuotando con, piuttosto che contro, le correnti. Dobbiamo essere come il bambù che si piega nel vento, o la pianta che si adatta alla forma di un albero.
Questo implica il lasciar andare certi ideali che altrimenti potremmo provare a forzare troppo violentemente sulle cose. Ci invita invece a rispondere alle vere esigenze delle situazioni, che tendono ad essere notate solo quando mettiamo da parte i nostri piani guidati dall'ego.
In buona parte questo approccio sembra essere ancora di utile rilevanza, se riportato ai giorni nostri.

Aspettative e Realtà - esiste un punto di incontro? - 4.6 out of 5 based on 8 votes

Coscienzeinrete a Milano 25-27 maggio 2018: 4 eventi per alimentare il messaggio rivoluzionario e positivo della coscienza

05 Aprile 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

locandina milano 2018 3.0

Coscienzeinrete a Milano 25-27 maggio 2018: 4 eventi per alimentare il messaggio rivoluzionario e positivo della coscienza - 5.0 out of 5 based on 3 votes

Buona Pasqua: Morire ai Propri Egoismi per Risorgere nell'Amore

30 Marzo 2018 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

pasqua22018Buona Pasqua !

E' ed era un mondo fatto di passioni di tutti i tipi, di gioie materiali fugaci e di dolori fisici, psichici e sociali... Attraversato da poteri ipocriti fintamente religiosi, associati a poteri imperiali mondialisti, intenti ad allargare ulteriormente il loro potere centralizzante.

E' quello che accade ora intorno a noi, ed era quello che succedeva allora in Palestina...

E in mezzo alle trame ordite da questi poteri c'era un gruppetto di persone che cercava  una vita diversa, una chiave nuova e finalmente efficace per crescere e diventare migliori. E cosí diventare un giorno capaci di cambiare il Mondo.

Li guidava un Essere...

(segue in basso)

Buona Pasqua: Morire ai Propri Egoismi per Risorgere nell'Amore - 4.1 out of 5 based on 8 votes

L’ARTE, L’ARTIGIANATO E LE STAMPANTI 3D

14 Marzo 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

Stampante3d

di Emilia Longheu e Walter Zuccarini

 

Stiamo vivendo in un’epoca di svolta. La cultura materialistica, che in questo nostro tempo tormentato stiamo cercando di superare come uno stadio necessario e transitorio dell’evoluzione umana, è in profonda crisi dopo aver prodotto l’analfabetismo spirituale responsabile del degrado umano e ambientale nel quale viviamo. La scuola, per cominciare, fin dai primi anni, sostiene un sistema educativo basato su modelli culturali orientati verso l’egocentrismo, la competizione, l’intellettualismo precoce.

Prima vittima di questo paradigma culturale è l’Arte intesa nel senso più ampio possibile come chiave evolutiva capace, dal punto di vista spirituale, di attivare la percezione dell’unità fra noi stessi e il Tutto e, dal punto di vista fisico-terreno, di rendere l’essere umano libero e autonomo.

di Emilia Longheu e Walter Zuccarini

L’ARTE, L’ARTIGIANATO E LE STAMPANTI 3D - 5.0 out of 5 based on 3 votes

Corpo, Anima, Spirito - Parte 8: uno strumento per suonare musiche celesti

14 Febbraio 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

Estratto settimanale dal libro, "Corpo, Anima, Spirito" di Fausto Carotenuto.

Leggi la parte precedente qui:
http://coscienzeinrete.net/spiritualita/item/3127-corpo-anima-spirito-parte-7-lo-spirito-le-componenti-superiori-della-natura-umana

 

Riepilogo e conclusione

meditatingbeachPossiamo dire che la natura umana è costituita da tre dimensioni:

corpo, anima e spirito.

Che sono sempre tutte presenti, ma in proporzioni differenti, a seconda del momento di evoluzione dell’umanità, e a seconda del grado di sviluppo di ognuno.

Queste tre dimensioni si articolano in modo piuttosto complesso. Una sintesi più agile da ricordare, è quella in sette parti costitutive:

 

 

 

 

 

 

 

  • corpo fisico

  • corpo eterico

  • corpo astrale

  • io

  • sé spirituale (manas)

  • spirito vitale (buddhi)

  • uomo spirituale (atma)

L’anima, come anima che sente e come anima che ragiona, la si può considerare nel corpo astrale; mentre la sua parte più nobile, l’anima cosciente, è ormai nel mondo dello spirito, direttamente fusa con l’io superiore. Infatti un io inizia veramente a crescere e ad essere tale quando, connesso all’anima cosciente, è in grado di cominciare a staccarsi dalla materia e dal dominio dei sensi.

Tutti questi elementi sono riconoscibili nella nostra vita in esperienze di tipo differente. Ma sono comunque parti di un organismo unico, tutte strettamente collegate tra loro. In uno strumento duttile e trasformabile che l’io può adoperare per scendere negli abissi, fisici o morali, o per salire verso il cielo. Il cammino è comunque pieno di insidie. E meglio impariamo a superarle più trasformiamo noi stessi.


Un percorso dalle nebbie alla luce. Da un corpo pesante e prepotente, allo splendore di un angelo alato.

 

Corpo, Anima, Spirito - Parte 8: uno strumento per suonare musiche celesti - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Coltivare il nostro senso della meraviglia è utile? A cosa serve?

07 Febbraio 2018 Scritto da Giorgio Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

Kahlil Gibran“E se poteste mantenere la meraviglia del vostro cuore dinanzi ai miracoli quotidiani della vostra vita, il vostro dolore non sembrerebbe meno meraviglioso della vostra gioia.”

Con queste parole il poeta Khalil Gibran racchiudeva il senso vero della meraviglia, descrivendola come uno strumento utile a ristabilire un contatto più profondo e completo con la realtà. Utile a riequilibrare la nostra visione della vita. In che modo?

Coltivare il nostro senso della meraviglia è utile? A cosa serve? - 4.0 out of 5 based on 7 votes
Pagina 1 di 15