La svolta evolutiva del 2012: la più grande rivoluzione della storia umana

2012La vita e la storia ci mostrano come la realtà superi la fantasia e qualsiasi programmazione; spesso si creano situazioni che non ci saremmo mai aspettati, nonostante avessimo l'impressione di conoscere bene tutti i fattori e tutti i processi in atto dentro e fuori di noi. Altrettanto si può dire a livello collettivo: storici, analisti, opinionisti prospettano con grande autorevolezza scenari sociali, economici, politici, ambientali, ma poi ci ritroviamo sorpresi davanti a sviluppi inaspettati.


Una cosa è certa, anche se difficile da ammettere: noi ci basiamo prevalentemente sull'analisi dei fattori percepibili con i sensi, ci basiamo sull’apparenza degli avvenimenti e ci accontentiamo di  quello che ci viene raccontato dai media, o che i nostri sensi percepiscono intorno a noi. Riusciamo così a prevedere avvenimenti o sviluppi che hanno a che fare con una visione prettamente “sensoriale” del mondo.

In realtà il fluire evolutivo viene determinato da cause, intenti, obiettivi, che appartengono a un mondo che non si vede con gli occhi fisici, ma solo con quelli dello Spirito. L’evoluzione terrestre visibile, percepibile con i sensi, altro non è che la manifestazione superficiale di un grande disegno: il progetto divino di crescita di una infinità di specie, tra cui quella umana. E questo progetto non si vede fisicamente nella sua totalità, ma se ne colgono solo in parte  gli effetti. Quindi nella nostra epoca capire gli eventi non solo non è facile, ma risulta del tutto impossibile se ci si avvale di metodi e presupposti attenti esclusivamente  ai fatti materiali.

Però, come la Medicina incomincia ad accorgersi che in un individuo malattie o guarigioni fisiche hanno a che fare con fattori invisibili, quali la psiche o l’anima, allo stesso modo per capire le vicende collettive si dovrà fare molta più attenzione a tutto ciò che riguarda le anime, o meglio la grande anima dell'Umanità.

risveglioPer capire occorre quindi entrare nel mondo invisibile, il mondo delle cause prime, o delle Idee  – come lo chiamava Platone -  nel quale ci sono gli intenti, i progetti e le modalità per l'attuazione del grande progetto di crescita universale e nel quale si muovono i grandi esseri spirituali che hanno concepito il progetto e ne curano l'esecuzione. Sono loro le guide della nostra evoluzione di cui tutte le tradizioni religiose umane hanno sempre avuto certezza, pur chiamandole con nomi diversi: “dei”,  “santi” o “angeli” o in mille altri modi. Loro non scrivono sui giornali, non litigano nei talk-show televisivi. Non fanno politica, non guidano multinazionali o finanziarie, o eserciti, o religioni istituzionalizzate. Non tengono conferenze stampa per spiegarci gli eventi!

Certo una volta lo facevano, nell'antichità, direttamente oppure attraverso i grandi sacerdoti,  i re illuminati, gli sciamani o  i mistici. Ora non lo fanno più da molto tempo, se non in rare e private occasioni, perché vogliono che cresciamo  imparando a decifrare la realtà con i nostri mezzi, vogliono che cresca in noi una coscienza capace di comprendere sempre più in profondità il senso della vita, una coscienza -avrebbe detto Dante- capace di incontrarsi con la Sofia: la conoscenza vera, profonda, divina, femminile, della realtà.

La via della coscienza

Dunque, se ora noi decidessimo di voler capire di più  la situazione attuale, quale strada dovremmo seguire? Una strada che passa attraverso uno sforzo interiore. Qui possiamo solo riepilogarla molto brevemente. Prima di tutto occorre osservare e studiare accuratamente la realtà, e seguirla con grande attenzione, con grande amore, con grande senso di meraviglia, come fanno i bambini, con l'idea di cercare e scoprire cose nuove, buone e positive; non con la mente ed il cuore chiusi dalla critica, dalla ricerca della negatività. A questo proposito Rudolf Steiner riporta una verità profonda: “Solamente quello che ami si rivelerà a te”. Solo dopo aver identificato gli elementi e gli sviluppi positivi, proveremo ad individuare cosa non va, cosa crea problemi ed ostacoli a un’ulteriore evoluzione positiva. Interpreteremo tali ostacoli  come prove per rafforzare la coscienza, e non come negatività assolute ed insormontabili. Cercheremo quindi di capire come ciò che sta accadendo si possa inquadrare in quanto abbiamo compreso del grande piano di crescita delle coscienze umane.  Per  fare questo occorrerà aprire la mente ed il cuore con il massimo di amore per gli altri ed una grande spregiudicatezza, abbandonando ogni preconcetto  interiore, ogni  tesi imposta dall'esterno, ogni motivazione egoistica, ogni condizionamento.

Questo processo, riassunto qui in modo estremamente sintetico, consente gradualmente di ripulire i canali di ricezione della nostra anima e di cominciare a cogliere i messaggi veri: quelli che vengono da chi ha concepito e messo in esecuzione il grande progetto evolutivo.

“Loro” sono sempre intorno a noi, e aspettano solo che facciamo il piccolo/grande passo di aprire il cuore e la mente, per aiutarci in tutti i modi a “capire”!

Dopo un po' di questo vero e proprio lavoro di apertura della coscienza, ci accorgeremo che i messaggi di cui tenere conto sono centinaia: arrivano da tutte le parti, stimolati e collegati dal filo della nostra ricerca amorosa. E' come se “qualcuno” dicesse: “Si è finalmente deciso a modulare la ricezione della sua frequenza radio su quella delle nostre trasmissioni: mandiamogli più  messaggi possibile!”.

E allora accelera il ritmo di certi incontri, di certe frasi, di letture particolari, di messaggi degli esseri della natura, di immagini, di ispirazioni, di intuizioni. Un’ orchestra di segnali si mette in moto verso di noi per donarci progressivamente la capacità di afferrare il senso della sinfonia che il mondo spirituale sta suonando insieme a noi sulla Terra!

La grande onda dei risvegli

Cosa si comincia a scoprire a questo punto?

Che la realtà è ben più positiva e fantastica di come ci viene presentata e di come la pensavamo prima. Un po' alla volta si scopre un mondo di motivazioni e di sviluppi straordinari, che sembrano appartenere alla dimensione della fantasia, ma che hanno invece una concretezza ben superiore alla materia che ci circonda, alla finta Storia che qualcuno ci racconta da millenni.

I fattori percepibili con i sensi sono importantissimi, come gli indicatori economici, sociali, ecologici, geopolitici, ma essi costituiscono solamente gli effetti di cause più profonde, delle quali in genere non si occupa nessuno, almeno a livello pubblico.

La prima cosa strabiliante che si scopre è che, se si guarda solamente agli sviluppi materiali o percepibili, la situazione è veramente preoccupante; ma, se si tengono presenti le cause profonde, di origine spirituale, il quadro è incredibilmente positivo.

No, non sono matto! O meglio, secondo il senso comune materialista, sono sicuramente matto; ma in certe altre dimensioni  i matti sono savi e viceversa…

Si scopre per esempio che il principale sviluppo in corso sulla Terra ci viene accuratamente nascosto dai poteri che vogliono mantenere il controllo delle coscienze. Si tratta del più grande fenomeno delle Storia umana: i “risvegli”.  Ondate di risvegli di coscienze sono in corso in tutto il mondo, in tutti gli strati sociali, in tutte le famiglie e coinvolgono un grandissimo numero di persone, come mai in precedenza. Si tratta di risvegli dal sonno del materialismo, dalle nebbie di una vita priva di senso, dal predominio del denaro sui sentimenti, del corpo sull'anima.

Risvegli graduali o improvvisi in una Terra piena di opportunità di amare in modo cosciente e fattivo. In un mondo pieno di senso e di positività. In una dimensione nella quale le nostre azioni amorose sono in grado di creare il nuovo, il bello ed il buono.

Le guide dell'umanità hanno avviato questo processo nella seconda metà dell' '800, e hanno poi dato un impulso decisivo a partire dagli anni ‘80-‘90 del secolo scorso.

Una grandissima operazione, splendidamente coordinata, si è mossa per cominciare a modificare, aggiornandole, la natura umana e le sue facoltà. Numerosissimi interventi hanno accelerato gli eventi e spinto milioni di vite umane verso nuove dimensioni della coscienza. Schiere di spiriti eletti si sono incarnati per contribuire all’evoluzione, e con loro un grandissimo numero di appartenenti al genere umano, tanti come mai nella Storia. Grandi forme pensiero di enorme forza spirituale sono calate nell'aura della Terra per rendersi pienamente disponibili al risonare dei risvegli individuali e collettivi. Contemporaneamente sono avvenute le necessarie modifiche ambientali sulla Terra e sugli influssi cosmici.

L'operazione sta producendo enormi risultati. Non visibili attraverso i mass media, ma solo da ognuno di noi che si guardi dentro e intorno. In ogni famiglia, in ogni ambiente di lavoro, ovunque sono in aumento le persone che si risvegliano alla ricerca di un senso nuovo della vita, di un rinnovato amore per la natura, per gli animali e le piante, per gli altri. Un numero crescente di persone è alla ricerca di nuove terapie, da ricevere e sempre più spesso da praticare, basate sulla conoscenza dei corpi sottili.

In molti luoghi si possono fare discorsi sui temi del risveglio, che spesso suscitano un interesse genuino, mentre, solo pochi anni fa, questo poteva verificarsi solamente in cerchie chiuse e ristrette.

Dai risvegli individuali alla Rete

Ma quali sono le caratteristiche quantitative e qualitative di questa crescita?

Fino ad ora abbiamo visto una tendenza molto individuale e semiconscia. Raramente negli individui in fase di risveglio spirituale c'è la consapevolezza di far parte di una grande ondata, essi sono spinti per lo più da un semplice impulso a migliorare la propria vita individuale, ad intraprendere un cammino di crescita personale, sperimentando vari percorsi.

 

aderire alla rete lowQuesta spinta iniziale, però,  ora comincia a non bastare più. Si sta già passando ad una seconda fase in cui emerge l'esigenza di unirsi in Rete, di rafforzarsi vicendevolmente in una visione ed in un’azione più forti ed incisive.

 

Questa fase sta cominciando a mettere in crisi i percorsi troppo individualistici e a creare seri problemi a quei gruppi che invece di trovare punti in comune con il resto del movimento del risveglio, preferiscono mettere l'accento sulle “differenze”.

Il momento attuale è ormai quello di partecipare consapevolmente all'ondata. In modo aperto, coraggioso, flessibile..

Guardando con attenzione agli ultimi sviluppi ed alle possibilità del prossimo futuro,  il quadro sta diventando entusiasmante.

La grande notizia è che si sta formando rapidamente una nuova cultura, un nuovo modello di riferimento, in modo ancora nebuloso, apparentemente confuso, ma che sta crescendo attraverso la formazione di alcuni capisaldi comuni, che possiamo sintetizzare in questo modo:

la materia non basta a spiegarmi la vita e quello che mi capita;

non c'è solo la materia, ma un mondo sottile, invisibile, di esseri e di energie; spirituale, o come altro vogliamo chiamarlo;

gli eventi non avvengono per caso: ci deve essere un disegno, un senso;

il corpo umano e la natura non sono solo materia (sviluppo della psicosomatica, di terapie nuove o recupero di medicine naturali antiche, del reiki e della pranoterapia, dello yoga ecc...)

le persone possono aiutarsi tra di loro anche con mezzi sottili (dalle varie tecniche terapeutiche alle varie dimensioni operative dell'amore);

l'amore per la Terra intesa come Grande Madre; l'ondata di interesse per gli Angeli; la diffusissima voglia di conoscere il percorso dopo la Morte;

la scoperta che le antiche religioni e lo sciamanesimo non sono barbarie e superstizione, ma conoscenze profonde ed un autentico rapporto con un mondo invisibile e reale;

lo scoprire che l'Amore è alla base di tutto: di ogni azione positiva, delle società e dei gruppi che funzionano; del vero successo in tutti i settori, nelle terapie, nella pedagogia, nella medicina, nella politica, nell'arte, nell'agricoltura, nell’ economia, nella finanza.... in tutto!

Questo modo nuovo di pensare, con mille articolazioni, si sta diffondendo rapidamente ovunque. Entra nella vita di miriadi di persone. 

Nonostante i molti ostacoli posti dalla società e dal nostro ego, l'onda monta comunque. Silenziosa ed orizzontale, passa attraverso le interiorità, i colloqui, un libro, una frase, un amico, un dolore... E non ha limiti territoriali o culturali, sta entrando in tutti gli strati delle nostre società.

Prossimi anni cruciali

Se l'onda continuerà ad espandersi agli attuali ritmi il 2012 verrà superato di slancio cogliendo la grande opportunità storica di questa data: la maturazione di una nuova massa critica, ancora minoritaria, ma sufficientemente forte da creare lo stabilirsi di una nuova cultura di riferimento.

Essa ricollocherà finalmente lo spirito alla base della materia e proporrà un modo di pensare ai fatti ed ai fenomeni della vita differente, connesso al grande progetto di crescita delle coscienze.

Il processo di affermazione di questo nuovo paradigma culturale avverrà, sta avvenendo, in  modo libero, partendo dagli individui e non dalle organizzazioni, dalle interiorità e non dai dogmi, dalla fede nella realizzazione della propria coscienza divina, e non dall'obbedienza cieca e passiva ad altri. Ciò che potrà emergere nei prossimi anni sarà contemporaneamente un nuovo modello culturale, una nuova filosofia “forte”, un nuovo sentire ed un nuovo modello di azione, una nuova morale ed una nuova religione, finalmente basate sulle nostre forze, e non su organizzazioni “madre”. Il ruolo, pur importante fin qui di maestri e  profeti si sta esaurendo.

Le forze contrarie

Le forze che nel mondo si muovono per contrastare la crescita delle coscienze sono forti e numerose. Ma il loro compito - all'interno della più ampia strategia del Bene - è quello di porre ostacoli alla crescita che ci inducano ad un maggiore sforzo di coscienza, che ci portino a diventare più forti nella nostra determinazione e a creare una nuova società, migliore e più evoluta.

Queste forze stanno adottando da decenni delle strategie di emergenza che tentano di bloccare la libertà di crescere, che tentano di frenare o di far fallire l'onda di risvegli. Tali strategie ci coinvolgono tutti:

 

attacchi alla natura umana ed alle sue facoltà di pensare, sentire e agire mediante l'alterazione dell'alimentazione, l'introduzione di certi farmaci, i campi magnetici, le radiazioni, l'energia nucleare, onde di vario tipo, additivi chimici, droghe, alcool, fumo, ritmi e stili di vita antiumani;

 

modifiche negative dell'ambiente della Terra, nuovi conflitti, crisi ambientali ed economiche, creazione di nuove zone di guerra, di paura e di ansia;

 

creazione ed evidenziazione di situazioni e personalità facilmente odiabili, per abbassare con l'odio la frequenza di vasti gruppi di coscienze in crescita;

verticalizzazione e centralizzazione del potere politico ed economico, perchè non cada nelle mani dell'onda di risveglio delle coscienze, che ha caratteristiche orizzontali;

 

deviazione di forme pensiero importanti per la crescita delle coscienze (ad esempio l'amore rappresentato solo come sessualità, o il femminile solo come seduzione, o l'eroismo come esercizio della violenza, o la politica solo come malaffare, ecc..)

Tutte queste strategie anticoscienza  verranno sicuramente rafforzate e raffinate nei prossimi anni, altre nuove verranno introdotte.  Anche spiritualità particolarmente e fortemente negative potrebbero affacciarsi sulla Terra in questi anni: è il tema dell'Anticristo, di cui molti importanti veggenti hanno parlato a proposito dei prossimi anni.

Il tentativo più avanzato e pericoloso potrebbe essere quello di provocare una “confusione delle lingue spirituali” tra coloro che si stanno destando, per portare ad una sorta di esplosione centrifuga dell'onda dei risvegli, proprio quando questa sta cercando di consolidarsi, impedendo così l'unificazione in reti della nuova cultura di riferimento.

 

Si apre l'epoca del coraggio

Come sta procedendo questo tentativo di ostacolare i risvegli? Fa un grande chiasso. Con la grancassa dei mass media a disposizione. Tanto che moltissimi pensano che siano le forze oscure ad avere la meglio. Ma nel silenzio, nell'intimità delle coscienze umane, l'onda dei risvegli continua al momento inarrestabile, in molti casi traendo giovamento dalla reazione alle operazioni oscure.

Quanto meglio andranno le cose, tanto più ostacoli, e nuovi,  ci troveremo a dover superare, che costituiranno l'opportunità di una nuova crescita, sempre più forte.

Il fatto che oggi, in cerchie di amici ancora piccole, ma sempre più ampie, possiamo parlare di coscienza e di visione spirituale di una vita altrimenti incomprensibile, ci deve incoraggiare verso un futuro non distante nel quale questa visione si consoliderà.

Dobbiamo essere consapevoli che essa verrà ancora ostacolata, deviata, ma sarà sempre più difficile da distruggere perché costruita su una base rafforzata e ampliata da ogni ostacolo che gli è stato frapposto.

Sempre più numerosi potremo scambiarci amore, confortarci, aiutarci, in questa bella e difficile avventura di crescita della nostra coscienza e delle nostre capacità creative.

Dovremo soprattutto alimentare le forze del cuore con azioni ed atteggiamenti d'amore vero, non confonderci con la mente, non perdere la connessione con il grande progetto. In esso è bene solo ciò che aiuta la crescita di tutte le coscienze.

Nel labirinto dei prossimi anni dovremo tenere ben saldo il filo d'Arianna dell'Amore consapevole verso gli altri e verso Madre Terra e le sue creature per seguire in modo infallibile il misterioso  percorso del grande piano divino che ci riguarda.

Un lavoro per l'oggi, da fare con continuità, momento per momento.

Davanti a noi la possibilità di una grande svolta, ma anche, obiettivamente, il rischio di non coglierla e di cadere nel gioco bloccante di quei gruppi che per tanti motivi vogliono continuare a prosperare sulla mancanza di coscienza umana.

Il successo finale della grande “operazione risvegli” dipende solo da quello che penserà, sentirà e farà ognuno di noi, da solo ed insieme con gli altri.

La situazione è quanto mai favorevole e le condizioni ottimali.


Fausto Carotenuto

rete2


Vota questo articolo
(2 Voti)
La svolta evolutiva del 2012: la più grande rivoluzione della storia umana - 5.0 out of 5 based on 2 votes