Enrico Carotenuto

Enrico Carotenuto

URL del sito web:

3 righe

05 Maggio 2016 Pubblicato in Politica

CIR 3righeQueste tre righe del titolo di stamani di uno dei nostri quotidiani nazionali sono un riassunto chiaro di quale sia la politica dei nostri governanti. 

Ah, che bello! Abbiamo triplicato le vendite di armi!

A chi le vendiamo?

Ai responsabili dei massacri in Siria e Yemen.

Ai simpatici sostenitori della pulizia etnica contro i curdi.

In ultima analisi: all'Isis.

Poi però, i politici nei telegiornali ci fanno credere che hanno a cuore le sorti delle vittime (quelli che fanno i finti buoni), mentre altri, che fanno la parte dei falchi, tuonano contro i flussi migratori generati proprio da quelle armi che anche noi vendiamo.

Tra gli intermediari? Una banca truffaldina che ha mandato sul lastrico migliaia di persone, nel cui consiglio di amministrazione c'era il papà di un ministro del governo Renzi.

Complimenti vivissimi a tutti.

I link qui sotto possono aiutare a capire meglio le motivazioni delle tragedie in medio oriente, del ruolo di protagonisti che hanno paesi come Arabia Saudita e Turchia, della vera essenza del califfato islamico, e del gioco sporco delle potenze occidentali. 

3 righe - 4.6 out of 5 based on 7 votes

La London School of Economics: il TTIP è DELETERIO!

27 Aprile 2016 Pubblicato in Politica

TTIP LondraLa buona notizia: subito dopo la visita di Obama che ha ordinato di non uscire dall'Europa, il numero degli inglesi che voteranno il Brexit è diventato maggioranza. E' la prima volta, secondo i sondaggi. Ma non è tutto 'merito' del mezzo-kenyota (come l'ha chiamato il sindaco della capitale Boris Johnson). E' che è ora pubblico il rapporto della London School of Economics sugli effetti del TTIP, il trattato transatlantico. Lo studio l'aveva commissionato Cameron, sperando di trovarvi argomenti per la sua propaganda atlantista. Dopo averlo letto, l'ha secretato. E' stato costretto a rilasciarlo in base al Freedom Of Information Act (un tipo di legge sulla libertà d'informazione che in Italia non esiste) su istanza giudiziaria di Global Justice Now, un gruppo di cittadini attivi.

di Maurizio Blondet

La London School of Economics: il TTIP è DELETERIO! - 5.0 out of 5 based on 3 votes

Moria di sardine: che succede nel Pacifico?

26 Aprile 2016 Pubblicato in Ecologia

Sardine cile1Lo scorso novembre, in Cile, c'è stato il più grande caso di spiaggiamento di balene mai registrato, con ben 337 esemplari morti sulla spiaggia. A Gennaio, sulle spiagge dell'isola di Santa Maria, sempre a largo delle coste cilene, si sono arenate le carcasse di 10000 calamari giganti. Lo scorso 12 aprile, sempre nel Cile del sud, la foce del fiume Queule si è riempita di un'infinità di corpi di sardine, per un peso stimato di 10000 tonnellate!

La popolazione locale ha chiesto lo stato di emergenza per catastrofe ambientale. 

 

Sardine cile

Moria di sardine: che succede nel Pacifico? - 4.8 out of 5 based on 5 votes

Paradisi fiscali, perchè vogliono levarli di mezzo

04 Aprile 2016 Pubblicato in Politica

CIR PanamaleakImpazza lo scandalo Panama Papers sui media di tutto l'occidente. Si fanno i nomi di centinaia di personaggi accusati di avere soldi imboscati in un paradiso fiscale. Per altro tutti nomi che sarebbe strano se NON avessero delle società offshore, vista la normalità della cosa: i paradisi fiscali esistono per e servono a questo, e ne fa uso chiunque si possa permettere di farlo. Da decine e decine di anni. Un segreto di Pulcinella.

Perchè, ci siamo chiesti, tanto clamore per la "scoperta" che i ricchi tengono i soldi nei paradisi fiscali?

Subito dopo ci siamo chiesti: CHI ha fatto questa "straordinaria" scoperta?

Paradisi fiscali, perchè vogliono levarli di mezzo - 5.0 out of 5 based on 11 votes

Dimissioni Guidi: l'unica cosa di cui ci si stupisce sono le dimissioni

01 Aprile 2016 Pubblicato in Politica

GuidiLa Guidi si dimette al volo, beccata in un'intercettazione a fare un favorino del valore di due o tre milioni al fidanzato.

Bene. Giusto che si dimetta.

Tra l'altro, per via di un'assurdità nostrana, la Guidi ci fa pure una certa bella figura dimettendosi: cosa normalissima quando un ministro di un paese "civile" viene coinvolto in uno scandalo, ma quasi unica quando si parla di ministri della Repubblica Italiana, avvezzi a spalmarsi le terga di Attak nel momento in cui si insediano.

E tutti a dire che questo governo è troppo filo-petrolieri.

Ma va?

Sul serio?

 

Dimissioni Guidi: l'unica cosa di cui ci si stupisce sono le dimissioni - 4.7 out of 5 based on 12 votes

Bruxelles, altro giro, altra corsa.

22 Marzo 2016 Pubblicato in Politica

CIR Bruxelles attentatoOggi é toccato a Bruxelles. Per gli stessi motivi che abbiamo raccontato commentando tutti gli attentati precedenti, da Parigi ad Ottawa, da Sidney a Beirut. Ci é difficile commentare nuovamente la stessa storia in un posto nuovo. Le stesse modalità, lo stesso dolore per gli innocenti sacrificati in nome di una guerra fittizia ed infinita, che serve a tenerci sempre piú schiavi

Bruxelles, altro giro, altra corsa. - 4.5 out of 5 based on 17 votes

La lobby degli OGM all'attacco della biodinamica

16 Marzo 2016 Pubblicato in Agricoltura

AgripharmaNelle ultime settimane è andato in scena l'ennesimo attacco all'agricoltura biologica e biodinamica, con articoli su vari giornali (Il Foglio in primis), e con una puntata di Presa Diretta su RAI TRE (ah, la Bignardi fa miracoli...), che potremmo definire estremamente tendenziosi, se non fossimo assolutamente certi dell'onestà intellettuale e dell'indipendenza assoluta dei nostri media da lobby varie.

In particolar modo, gli articoli sul foglio appaiono quanto meno rancorosi e lontani dall'equanimità che dovrebbe distinguere il giornalismo di una testata nazionale, e definiscono l'agricoltura biodinamica come "ciarlataneria" e "stregoneria", ovviamente dimenticando di dire una cosina piuttosto rilevante: funziona.

 

La lobby degli OGM all'attacco della biodinamica - 4.3 out of 5 based on 12 votes

Brava Sophie!

11 Marzo 2016 Pubblicato in Politica

CIR SophieSophie Marceau, la famosa attrice francese, ha fatto un gesto meraviglioso e pieno di coraggio: ha rifiutato la Legion d'Onore, la più alta onoreficenza dello stato francese. Perchè quale valore può avere un'onoreficenza che viene data anche a tiranni ed assassini?

Brava Sophie! - 4.5 out of 5 based on 8 votes

Edward il pianista

10 Marzo 2016 Pubblicato in Arte e Cultura

Ed Hardy Piano Player screenshot SWNSEdward Hardy, veterano della seconda guerra mondiale e pianista, ha 95 anni. Tempo fa cominciò a mostrare i sintomi della demenza senile. Andò quindi a vivere in una casa di cura, lasciando a casa la moglie Betty, ma si sentiva solo. Gli mancava il suonare in una jazz band, attività che aveva svolto per oltre quarant'anni, ma ormai non aveva più con chi suonare. Però, con l'aiuto di uno degli assistenti della casa di cura, ha deciso di mettere un annuncio sul web in cui cercava compagni di "jam". Nessuno dei due immaginava che più di 80 musicisti provenienti da tutto il Regno Unito rispondesse, dicendo che sarebbero stati lieti di unirsi ad Hardy per suonare insieme nella sua casa di cura nel Somerset.

 

Edward il pianista - 3.8 out of 5 based on 4 votes

La guerra in Libia ed il regno delle idee. Troppe teste tenute ad acqua e Panebianco.

03 Marzo 2016 Pubblicato in Politica

CIR PanebiancoOra faremo la guerra in Libia. Il centro di comando di questa guerra sarà a Roma. In fondo ce lo dicono da tempo i professori, e avevamo sottolineato il significato dell'arrivo del messo imperiale Kerry. Dopo la sua partenza infatti si è prima fatto in modo che i droni americani possano fare ciò che vogliono quando vogliono in completa segretezza, dopodichè si è stabilito che il centro delle operazioni belliche in Libia sarà Roma.

Ovviamente in barba alla costituzione, al diritto internazionale, insomma, alla faccia nostra. Di tutti noi. 

Per favore, ricordatemi quando siamo stati attaccati dal governo libico. Eppure devono averci attaccati, altrimenti i nostri soldati non potrebbero andare a fare la guerra.

 

La guerra in Libia ed il regno delle idee. Troppe teste tenute ad acqua e Panebianco. - 5.0 out of 5 based on 4 votes