Spiritualità

Il Culto del Papa Imperatore

09 Dicembre 2013 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

Papa Francesco San Gregorio Armeno 2-2Ieri 8 dicembre festa cattolica dell'Immacolata. Una festa che esprime nell’ambito del cristianesimo più profondo, l’esigenza di quella purezza di cuore che è necessaria per compiere il bene, per far nascere lo spirito da una coscienza pura.

Cosa fanno invece i telegiornali ieri e oggi riportando con grande evidenza la cerimonia romana?

Parlano quasi solo di Papa Bergoglio. Evidenziando in modo abbastanza nauseante solo l’aspetto di culto della personalità del Papa gesuita.


 

Il Culto del Papa Imperatore - 4.1 out of 5 based on 7 votes

Per una cultura dell’Amore capace di far crescere l’Umanità

09 Dicembre 2013 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

 

amoreuniversaleNei giorni della giusta indignazione, nella quale si infiltra il veleno dell’odio e della strumentalizzazione, parliamo d’amore.

Amare significa voler creare un bene che ancora non c’è. Voler migliorare il mondo in noi e intorno a noi. Con grande attenzione, cura, calore, intelligenza. Significa dosare le proprie forze e sviluppare un progetto del cuore per fare in modo che qualcosa diventi veramente migliore. La violenza e la rabbia prive di progettualità, che non hanno maturato saggezza e depurato l’egoismo, non sono amore e non migliorano né le persone né la società.

(continua più in basso )

 

 

Per una cultura dell’Amore capace di far crescere l’Umanità - 4.7 out of 5 based on 24 votes

Piccoli Gesti d’Amore per Grandi Veri Cambiamenti

08 Dicembre 2013 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

 

gestoaffettoquotidiano"Andate da un fruttivendolo a comperare un chilo di ciliegie. Egli
le pesa, ed ecco un chilo... ma ne aggiunge ancora una manciata.
Cos'è una manciata di ciliegie? Quasi nulla, ma la cosa vi fa
piacere. A rallegrarvi non sono tanto quelle poche ciliegie in
più, ma il sentimento amichevole che si manifesta attraverso
quel gesto.
Questo non è che un piccolo esempio. Osservando gli esseri
umani, però, si constata che molti non sanno fare gesti di
questo tipo. Eppure non si trovano nel bisogno – anzi, spesso
hanno molto più del necessario – ma interiormente qualcosa li
trattiene: non possono dare, non riescono a compiere il movimento
verso gli altri; e in seguito si lamentano di non avere amici.
Come far loro comprendere che sarebbero sufficienti piccoli
gesti, quei gesti che non costano quasi niente ma che aprono i
cuori? "

Omraam Mikhaël Aïvanhov

 

Piccoli Gesti d’Amore per Grandi Veri Cambiamenti - 5.0 out of 5 based on 2 votes

MANDELA: realizzare un ideale, nonostante tutto

05 Dicembre 2013 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

mandelasorrisoIl Sudafrica è ora un Paese nel quale è difficile vivere per problemi di ordine pubblico. I mostri della violenza cresciuti da decenni di brutale repressione e gonfiati dall’orribile sistema dell’apartheid, sono scatenati nell’aura psichica di quel bellissimo territorio.

E’ il karma che fa il suo corso.

Ma l’azione libera e coraggiosa di Mandela, morto ieri a 95 anni, ha comunque posto un esempio luminoso. Pur tra mille difficoltà e problemi, la vita di “Madiba” ha reso evidente come un essere umano possa mettere l’ideale di pace e di giustizia al di là delle sofferenze, al di là del proprio immediato tornaconto, al di là dei propri stessi errori.

Non esistono solo i cattivi, Godman Sachs, la BCE, il FMI, il fronte gesuita massonico, i piduisti, i fanatici, i manipolatori… Esistono anche esempi luminosi come Mandela.

E allora qualcosa è comunque cresciuto nel genere umano…  

Si può fare… e mantenere anche questo splendido sorriso…

Facciamolo.

MANDELA: realizzare un ideale, nonostante tutto - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Conosco delle barche...

25 Novembre 2013 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

CIR Quale BarcaUn bellissimo video d'animazione di Federico Maggiore.

Tre minuti per riflettere su alcuni aspetti importanti della vita.

Basato su un testo del grandisimo poeta e canzoniere Jaques Brel.

Buona visione!

Conosco delle barche... - 4.0 out of 5 based on 9 votes

Arrivano finalmente a salvarci dal Cosmo!

19 Novembre 2013 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

 

creation Ogni tanto arrivano – spesso dagli Stati Uniti – messaggi che parlano di apertura di nuovi portali, di raggi cosmici diretti sulla Terra, di prossime ascensioni “solo di quelli” che seguono una certa tecnica o un certo guru, ecc… In questi giorni gira qualche articolo sulla apertura di un nuovo “portale cosmico” che provocherà enormi cambiamenti nel nostro universo e “dentro di noi”. Quindi l’invito è a lasciare perdere l’eccessivo attaccamento alla vita ed alle cose della Terra, perché tanto ci pensa il portale a cambiare noi e il mondo…

E’ il solito annuncio del tutto privo di fondamento in base al quale arriva qualcosa o qualcuno da fuori di noi a salvarci e a fare la nostra crescita.

Al posto nostro.

Il che ovviamente piace a molti di noi. Ci conforta… Con tutti i problemi che abbiamo intorno, una bella salvata da fuori sarebbe proprio l’ideale. Ma si tratta purtroppo – o meglio per fortuna - di pericolose mistificazioni.


 

Arrivano finalmente a salvarci dal Cosmo! - 4.3 out of 5 based on 8 votes

Gli Archetipi ovvero Energia Psichica

16 Novembre 2013 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

Archetipi"Gli archetipi sono campi di energia psichica e nello stesso tempo unità di misura, questo abbinamento può sembrare sconcertante perché spesso chi percepisce quelli non sa calcolare queste e viceversa:
rari sono i pitagorici" - Elémire Zolla.

 

Gli Archetipi ovvero Energia Psichica - 3.8 out of 5 based on 4 votes

Sceglie di fare l'eremita in Abruzzo l'ex manager laureato in Bocconi

14 Novembre 2013 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

Marco EremitaUna scelta di vita molto particolare, imperniata sulla ricerca di valori interiori.

L'ex manager Marco davanti al suo orto «La mia vita è cambiata dieci anni fa: a gennaio del 2001 mi trovavo per lavoro all'Holiday Inn di Manhattan, a giugno dormivo nei fienili in Toscana». Marco, trentasette anni compiuti, ex manager Yamaha ed ora eremita in Abruzzo, ride. Il contrasto delle due immagini lo diverte. 

Sceglie di fare l'eremita in Abruzzo l'ex manager laureato in Bocconi - 4.5 out of 5 based on 47 votes

C'è qualcosa di nuovo, oggi nell'aria

13 Novembre 2013 Scritto da Piero Cammerinesi
Pubblicato in Spiritualità

Qualcosa di nuovoC'è qualcosa di nuovo, oggi nell'aria, anzi d'antico, per parafrasare una vecchia poesia del Pascoli.
Nuovo perché mai sentito prima – ma mi posso sbagliare – in questi termini e in questa sede; d'antico, perché evocante una saggezza naturale, un equilibrio interiore esistenti in fasi meno convulse della storia umana e che, nel corso del tempo, si sono diluiti fino a venir dimenticati.

di Piero Cammerinesi
(corrispondente dagli USA di Coscienzeinrete Magazine)

 

C'è qualcosa di nuovo, oggi nell'aria - 4.4 out of 5 based on 9 votes

L’esperienza di pre-morte di Nicole Dron

09 Novembre 2013 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

nicoleDronLa protagonista di questa esperienza di premorte si chiama Nicole Dron, una donna francese che nel 1968 all'età di 26 anni ha vissuto la sua avventura nell'altra dimensione.

Nicole Dron è stata una delle prime persone a raccontare la sua esperienza nel 1978, affrontando all'epoca lo scherno e la derisione. Con il passare del tempo è riuscita a superare la sua apprensione e la sua resistenza ed ha accettato di raccontare la sua storia alla televisione e alla radio oltre che di tenere delle conferenze.

 

L’esperienza di pre-morte di Nicole Dron - 4.5 out of 5 based on 48 votes

Gli occhi degli animali ci guardano...

06 Novembre 2013 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

 "Anche se non prestiamo loro molta attenzione, gli animali fanno
parte della nostra vita, e alcuni di essi conducono accanto a noi
un'esistenza dalla quale avremmo molto da imparare. Se parlate a
un animale, questo fa finta di non capirvi; in realtà può
capire perfettamente, ma quando fa comodo a lui. Non sappiamo
cosa avviene nella mente degli animali, ma forse essi sanno
meglio di noi ciò che avviene nella nostra. Noi non li capiamo,
sono come enigmi posti davanti a noi; loro invece ci capiscono, o
più esattamente, ci sentono.
A tratti, cercando di captare lo sguardo di certi animali,
abbiamo l'impressione che ci nascondano qualcosa. Perché questa
impressione? Perché in realtà può accadere che essi siano
abitati da entità astrali che ci osservano attraverso i loro
occhi. Sì, altre creature, vive e intelligenti, possono
guardarci attraverso gli occhi di un cane, di un gatto o di un
cavallo... È questo a procurarci talvolta la strana sensazione
che essi siano ben più che semplici animali. Nei loro occhi,
ciò che incontriamo è lo sguardo di quelle entità."

Omraam Mikhaël Aïvanhov

occhigatto 

Gli occhi degli animali ci guardano... - 4.1 out of 5 based on 8 votes

Il suono ed i bimbi, una chiave d'indagine nella realtà della coscienza?

30 Ottobre 2013 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

BimbiSuonoSecondo i fisici, la vibrazione, e di conseguenza il suono, sono il mattone fondamentale con cui è costruito il nostro universo. Il suono trasmette informazioni alla materia, al cervello, e forse direttamente all'anima degli uomini. Questo si vede meglio nei bambini piccoli, le cui emozioni cambiano quasi istantaneamente sentendo suoni e musica. Noi grandi potremmo in parte ascrivere questi cambiamenti di stato d'animo a collegamenti col nostro passato, che so, una particolare canzone ci fa piangere perchè ce la cantava la mamma da piccoli, o sorridere perchè era di sottofondo in un particolare episodio goliardico con gli amici. 

Il suono ed i bimbi, una chiave d'indagine nella realtà della coscienza? - 2.7 out of 5 based on 3 votes

Aivanhov e i numeri

30 Ottobre 2013 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

aivanhovUn pensiero particolare di di Omraam Mikhaël Aivanhov.

Aivanhov e i numeri - 4.0 out of 5 based on 6 votes

Il labrador e il delfino

28 Ottobre 2013 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

Dougie e il LabradorSi vedono quasi tutti i giorni. Il cane dei proprietari di un piccolo albergo di Tory Island, un 'isoletta a nord-ovest dell'Irlanda, va al porto e si tuffa per giocare con il suo amico Dougie il delfino. Meraviglioso.

Il labrador e il delfino - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Come le rane...

26 Ottobre 2013 Scritto da Piero Cammerinesi
Pubblicato in Spiritualità

come le ranedi Piero Cammerinesi (corrispondente dagli USA di Coscienzeinrete Magazine)

Forse ciò che auspicano coloro che hanno a cuore la libertà del nostro mondo si sta manifestando.

Le rivelazioni di Edward Snowden stanno finalmente arrivando – in onde concentriche sempre più larghe – a lambire anche i vertici del potere, acquisendo quell'ampia diffusione mediatica che fa sperare che questa volta – con tutta la buona volontà - non riusciranno a negare, minimizzare, insabbiare il tutto.

Condividevo, in un mio precedente articolo su questo argomento, le preoccupazioni di Snowden che temeva che il suo sacrificio potesse essere vano.

 

Come le rane... - 3.3 out of 5 based on 3 votes

Il caso Priebke: giustizia divina e pietas umana

16 Ottobre 2013 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

fosseardeatineIndegna gazzarra ai funerali di Priebke.

L’ex capitano delle SS esecutore della strage delle fosse Ardeatine è morto a cento anni. E’ fuggito in sudamerica nel dopoguerra facilitato dai soliti ambienti romani vaticano nazisti. Quelli che poi organizzeranno la strategia della tensione. E’ stato poi catturato, sottoposto a vari processi, condannato all’ergastolo, ecc…

Ora è morto. Fino alla fine ha mostrato di essersi pentito solo parzialmente dei crimini commessi e di aver fatto parte di un gruppo di esaltati delinquenti privi di scrupoli e di umanità.

E ora davanti al suo cadavere una indegna gazzarra pro o contro. Voglia di assaltare la bara, di impedire riti religiosi. Preti negazionisti che vogliono assolvere il nazismo... Neonazisti infiltrati per esaltare valori di violenza arcaica.

Il caso Priebke: giustizia divina e pietas umana - 4.9 out of 5 based on 7 votes

Ancora hai bisogno di un capro espiatorio?

14 Ottobre 2013 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

Capro espiatorio"Il capro espiatorio era un capro utilizzato anticamente durante i riti con cui gli ebrei chiedevano il perdono dei propri peccati nel Tempio di Gerusalemme. Il nome deriva dal rito ebraico compiuto nel giorno dell'espiazione (kippūr), quando un capro era caricato dal sommo sacerdote di tutti i peccati del popolo e poi mandato via nel deserto. Il rito viene descritto dalla Bibbia nel libro del Levitico (cap. 16), nella Mishnah (Yoma cap. 6) e nel Talmud (Yoma, fogli 66-67).
In senso figurato, un "capro espiatorio" è qualcuno a cui è attribuita tutta la responsabilità di malefatte ed errori altrui o di eventi negativi casuali, dovendo poi subire ingiustamente le conseguenze." - wikipedia

Ancora hai bisogno di un capro espiatorio? - 4.7 out of 5 based on 6 votes

Canalizzare è sempre trasmettere messaggi utili e positivi?

08 Ottobre 2013 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

medianitàE' questo un importante tema spirituale.

Nell'epoca dei risvegli di coscienza, le doti spirituali "vibrano" e tra queste il contatto con i mondi spirituali invisibili ai sensi fisici. Siamo circondati da messaggi ricevuti attraverso canalizzazioni di vario tipo. I messaggi sono talvolta contrastanti, talvolta interessanti, talvolta manifestamente falsi.

Ma il tema più interessante, sollevato anche da Steiner e da altri, è il seguente:

Non è difficile entrare in contatto con mondi ed esseri spirituali. In effetti ci viviamo in mezzo e basta aprirsi a certe comunicazioni per averle. A volte basta accendere un registratore... o mettersi in meditazione, o prendere una penna in mano con un foglio e chiudere gli occhi... Il vero problema è capire con chi, con quali esseri, con quali forze si entra in contatto. Perchè i mondi invisibili sono pieni di esseri di tutti i tipi, e non tutti favorevoli direttamente alla nostra crescita, al nostro bene, alla nostra evoluzione. Ciò che è veramente importante è stabilire chi ci sta dicendo qualcosa, quale è la sua qualità e quali le sue intenzioni...

Nella nostra epoca materialista affiora spesso il pregiudizio - in chi si avvicina alla spiritualtà senza averne una matura esperienza - che tutto quello che viene dal soprasensibile sia di per sè buono e positivo: è arrivato un messaggio dall'invisibile,  ho avuto una visione, ho sentito una voce dentro che mi parlava, ed allora sono anche veri e buoni...

Ma non è così... occorre avere degli strumenti per orientarsi in questi mondi, altrimenti si rimane vittime di molti tranelli, del proprio ego, dell'ego di altri, o di esseri che vogliono condizionarci e frenarci. Ed occorre soprattutto che coloro che fanno da riceventi di queste forme di comunicazione siano puri di cuore, dotati di un pensiero maturo ed equilibrato, ed abbiano una notevole tensione etica. Altrimenti attrarranno esseri e messaggi che illudono, strumentalizzano e rafforzano il loro lato egoico. Generando danni ulteriori in loro e presentando elementi manipolatori non positivi anche per chi entra in contatto con loro.

Leggiamo cosa ne dice il saggio Aivanhov:

 

 

Canalizzare è sempre trasmettere messaggi utili e positivi? - 4.6 out of 5 based on 13 votes