Spiritualità

Per raggiungere il Tempio del Graal…

26 Ottobre 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

maddalenagraal"Capire il rapporto che esiste fra la vita pura e la chiarezza
della visione spirituale è essenziale per la vostra buona
evoluzione. Soltanto la purezza può darvi una visione corretta
delle cose: siete sempre orientati, avvertiti, protetti. Non
appena sente che state rischiando di smarrirvi nelle regioni
oscure e pericolose, il vostro occhio interiore vi avverte che
dovete cambiare direzione.
Percepite un'esitazione, un'inquietudine? È la prova che
quell'occhio, quella coscienza, vi sta dicendo: «Attenzione,
rischi di sprofondare nelle paludi: non andare oltre, torna sui
tuoi passi!» E in seguito, quando siete riusciti a raddrizzare
la situazione, quella voce vi dice: «Ora va bene, sei sulla
buona strada. Seguila, e ti condurrà molto in alto, fino al
tempio che brilla sulla cima della montagna, il Tempio del Santo
Graal, la Patria Celeste». "

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Il Serpente: simbolo del Bene o del Male?

18 Ottobre 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

serpenti"È detto nella Genesi che il serpente era «il più astuto di
tutti gli animali dei campi». Fu lui che persuase Adamo ed Eva a
disobbedire agli ordini di Dio e a mangiare il frutto dell'Albero
della Conoscenza del bene e del male. Ma nel libro dell'Esodo, è
scritto che Mosè, su ordine di Dio, aveva fatto fabbricare un
serpente di bronzo, e chiunque guardasse quel serpente veniva
guarito. E quando Gesù invia in missione i suoi discepoli, dice
loro: «Siate prudenti come i serpenti e semplici come la
colomba». Egli fa dunque del serpente un simbolo di saggezza.

Il Serpente: simbolo del Bene o del Male? - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Il Papa che tentó di salvare la Chiesa...

11 Ottobre 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

PAPAGIOVANNIAngelo Roncalli, Papa Giovanni XXIII, tentó seriamente di rivoluzionare la Chiesa, per evitare che la sete di potere delle varie correnti curiali spegnesse del tutto la già flebile fiammella spirituale ancora presente allora nelle alte sfere della Chiesa Cattolica.
Angelo aveva fatto nella sua vita tanti incontri, veniva da una vita contadina genuina, a contatto con la terra ed una fede semplice. Ma nei suoi soggiorni parigini e bulgari era venuto molto probabilmente in contatto con le realtà profonde del grande cristianesimo esoterico. Quello che viene definito Giovanneo, per il fatto di ispirarsi al ruolo di uomo nuovo del discepolo che Il Cristo "piú amava". Portatore di un cristianesimo basato su conoscenze profonde, che conduce progressivamente l'uomo a crescere attraverso un rapporto diretto e personale di risveglio con il mondo spirituale. Attraverso un accordo pieno e risonante del pensiero con il fuoco dell'amore incondizionato, con l'amore cristico. Forse di grande importanza l'accostamento ad ambienti rosacroce ancora genuini e il ritrovare in Bulgaria quei maestri della Fratellanza Bianca tra i quali allora apprezzó particolarmente il grande Deunov, maestro di Aivanhov.

 

Il paradiso esiste: l'esperienza di un neurochirurgo con l'aldilà, ma attenzione...

10 Ottobre 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

Eben alexander8Il dottor Eben Alexander III un neurochirurgo da 25 anni, che ha insegnato ad Harvard per 15 anni, durante un coma in cui la sua corteccia cerebrale era a tutti gli effetti "spenta", ha vissuto cose che non avrebbe mai pensato possibili. Un viaggio nell'aldilà. Abbiamo tradotto per voi l'articolo a cui "Newsweek" di questa settimana, dedica la copertina.

In quanto neurochirurgo, non credevo al fenomeno delle esperienze di premorte. Sono cresciuto in un mondo scientifico, figlio di un neurochirurgo. Ho seguito il percorso di mio padre e sono diventato un neurochirurgo accademico, insegnando alla Harvard Medical School ed in altre università. Capisco cosa succede al cervello quando le persone sono vicino alla morte, ed ho sempre creduto che ci fossero buone spiegazioni scientifiche per i viaggi celesti fuori dal corpo, descritti da coloro che sono andati vicino alla morte.

Il cervello è un meccanismo sorprendentemente sofisticato, ma estremamente delicato. Riducete di pochissimo la quantità di ossigeno che riceve, e reagirà. Per me non era una sorpresa che le persone che avevano subito un grave trauma, si svegliassero con storie di strane esperienze. Non significava assolutamente che si fossero realmente recati in alcun posto.

Per trasformare un po' alla volta la Terra in Cielo...

02 Ottobre 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

spiritomateriaIl materialismo è la base culturale delle malattie della società moderna.

Pensare che non esista altro che i beni materiali, che tutto avvenga per caso… Che non ci sia una progetto di evoluzione spirituale dell’umanità e che non ci sia un mondo spirituale… Pensare che tutto finisca con la morte del corpo fisico…

Tutto questo ha talmente concentrato gli interessi dell’umanità intorno ai soli beni materiali da creare terreno fertile per la crescita di una fortissima cultura della predazione. Perché mentre i beni spirituali sono di tutti e sono condivisibili da tutti, quelli materiali non sono facilmente condivisibili: “o sono miei o sono tuoi…”

Una cultura della predazione che produce disastri individuali e collettivi sotto gli occhi di tutti.

Per trasformare un po' alla volta la Terra in Cielo... - 4.4 out of 5 based on 14 votes

San Michele e i Draghi

28 Settembre 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

sanmicheleraffaelloOggi il giorno di San Michele...che in diverse culture è stato chiamato Hermes, Indra, Toth..ecc.
La grande spiritualità che guida silenziosamente  il cammino di crescita dell''intelligenza umana.

Nella nostra epoca attivissima nell'ispirare intelligenze che si riempiano di amore per gli altri e per madre terra. Attraverso il combattimento interiore e quotidiano di ognuno per la libertà da ogni condizionamento.

Con lo scudo della Sofia, della conoscenza, della consapevolezza, e la spada dei pensieri, dei sentimenti e delle azioni colme di amore luminoso.

Quanti draghi interiori ed esteriori ci vengono incontro in questa epoca per essere illuminati e sciolti da queste micheliane armi divine presenti in ognuno di noi! Usiamoli, questo scudo e questa spada... e tutto andrà meglio...


San Michele e i Draghi - 5.0 out of 5 based on 1 vote

L'INCONTRARE IL CRISTO OGGI E LO SPIRITO DEL GOETHEANUM

25 Settembre 2012 Scritto da Piero Cammerinesi
Pubblicato in Spiritualità

Incontro con Cristo CoverPrimaA breve sarà disponibile per i lettori italiani la traduzione di una straordinaria opera di Judith von Halle: "L'incontrare il Cristo oggi e lo Spirito del Goetheanum". Il libro - di cui ho curato traduzione ed introduzione - sarà pubblicato tra poche settimane e può essere ordinato direttamente all'editore, inviando una e-mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

L'INCONTRARE IL CRISTO OGGI E LO SPIRITO DEL GOETHEANUM - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Agricoltura Spirituale

12 Settembre 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

milletagricolturaspirituale"Come è stato possibile all'umanità sopravvivere e svilupparsi sulla Terra? Grazie all'agricoltura. E in che cosa consiste l'agricoltura? Nel mettere a dimora dei semi, delle piantine. Con il tempo, un seme produce centinaia di altri semi e una piantina diventa un albero carico di frutti. Così, per vivere nell'abbondanza, occorre almeno iniziare seminando un seme o piantando un albero.
Anche nel mondo spirituale, come nel mondo fisico, se volete ricevere l'amore, la luce, la gioia e tutte le benedizioni del Cielo, dovete seminare, dovete piantare. E qui, ovviamente, i semi e le piantine sono di un'altra natura: sono pensieri, sentimenti, azioni, parole, sguardi e sorrisi ispirati da tutto ciò che possedete di meglio nel vostro cuore e nella vostra anima. E in cambio, riceverete fiori e frutti in abbondanza."

Omraam Mikhaël Aïvanhov

 


Agricoltura Spirituale - 5.0 out of 5 based on 1 vote

L'eredità di Cranky

26 Agosto 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

vecchioaustralianoda Fabio Petrucci:

Quando un uomo anziano è morto nel reparto geriatrico di una casa di cura in un paese di campagna australiana, si credeva che nulla di valore egli avesse potuto lasciare.
Più tardi, le infermiere sistemando i suoi pochi averi, trovarono questa poesia. La qualità ed il contenuto impressionarono lo staff che volle farne tante copie da distribuire agli di tutto infermieri l'ospedale. Un'infermiera di Melbourne volle che una copia della poesia comparisse nelle edizioni di Natale delle riviste di tutto il paese come unico lascito di questo vecchio per i posteri e facendo in modo che figurasse su tutte le riviste per la salute mentale. E' stata anche fatta una raccolta di immagini dedicata a questa semplice ma eloquente poesia.
E così questo vecchio, che nulla pareva potesse dare al mondo, ora è l'autore di questa poesia 'anonima' che vola attraverso la rete internet.

L'eredità di Cranky - 5.0 out of 5 based on 4 votes

Breivik sano di mente… E l’anima come sta?

24 Agosto 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

breiviksorrisosoloChi ha commesso la strage? Chi sorride dietro questo viso?

Per la giustizia norvegese è lo stragista Breivik, che è stato dichiarato sano di mente, quindi responsabile dei suoi atti, e condannato alla pena di 21 anni di prigione. Per qualcuno la pena per aver ucciso 77 ragazze e ragazzi è troppo mite.

Può darsi… Ma poi bisognerebbe fare un discorso più ampio per verificare se la prigione serve, a che serve. Com’è o dovrebbe essere. Se deve esserci, ecc...

Altro argomento da approfondire sarebbe: è stato il gesto di una persona o fa parte di una strategia terroristica o occulta più ampia?

Certamente c'è qualcosa che va bel al di là della "mente" del povero Breivik.

Ora facciamo solo qualche osservazione, un po’ fuori dal coro.

La mente di un criminale spesso funziona benissimo. Non è quello il problema.

La meraviglia in un fiore

20 Agosto 2012 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

La meraviglia in un fiore1La natura che ci circonda, con la sua perfezione, ci spinge a pensare, a sentire, a migliorarci. Spesso ci dimentichiamo che noi, come i fiori in questo video, siamo meravigliosi. Maharishi Mahesh Yogi portava sempre con se dei fiori, perche aiutano la meditazione, e suscitando la nostra meraviglia, ci ricordano la bellezza di cui facciamo parte. Ciò che siamo realmente.

 

La meraviglia in un fiore - 5.0 out of 5 based on 3 votes

Non ci rinchiuderanno in gabbia. Lavoriamo per una società amorosa, orizzontale ed organica

20 Agosto 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

noncifaremo2Siamo tutti in rete, e la rete funziona bene solo sulla base di scambi di azioni, pensieri e sentimenti di amore.
Ma l'attuale società economica. politica e culturale è fatta di competitività. Di "homo homini lupus".
E si pensa che il "mercato" che ne viene fuori possa spontaneamente autoregolarsi. Senza amore.
E' una enorme falsità.
Se non ci mettiamo una grande coscienza operativa, tutto finisce solo nelle mani di poteri manipolatori.

Non ci rinchiuderanno in gabbia. Lavoriamo per una società amorosa, orizzontale ed organica - 5.0 out of 5 based on 2 votes

la Legge dello Spirito

18 Agosto 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

laleggedellospirito"Perché più elementi possano rimanere uniti, è necessario che un pensiero, una forza o un'entità ne assicuri la coesione, altrimenti si disperdono. Dunque, perché un essere sia vivo, occorre che vi sia da qualche parte un punto, un centro che mantenga unite tutte le cellule del suo corpo, e questo punto, questo centro, viene chiamato “spirito”. Nell'istante in cui lo spirito abbandona il corpo, non vi è più alcuna coesione fra le particelle, e l'organismo si disgrega. È una legge che si osserva in tutti i campi: meccanico, astronomico, fisico, chimico, biologico, psicologico.
Chi comprende questa legge, si sforza di fondare la propria vita su un unico punto, su un'idea fondamentale: non conserva più nella mente e nel cuore elementi disparati e perfino contraddittori che finiscono per combattersi a vicenda, ma alimenta soltanto un pensiero, un'idea divina attorno alla quale tutto il resto viene ad aggregarsi. A quel punto, le forze che in
lui erano addormentate iniziano a risvegliarsi e vengono a sostenerlo."

Omraam Mikhaël Aïvanhov

la Legge dello Spirito - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Saremo veramente liberi...

09 Agosto 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

CIR saremoveramenteliberiCi hanno sempre governato con due principi: il "divide et impera", ed il "principio di autorità".
Che fossero chiese, governi, eserciti, multinazionali, predatori grandi e piccoli di tutte le razze. Perfino manipolatori in famiglia...

Ma anche il nostro lato oscuro ha voluto governare e manipolare gli altri e noi stessi proprio con questi due principi...

L'alleanza delle forze oscure esterne e dei nostri lati oscuri tiene in schiavitù il mondo.
Ma sta cambiando... 

Saremo veramente liberi... - 4.3 out of 5 based on 6 votes

Le ali del nostro spirito

06 Agosto 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

angel110Per il mondo spirituale, che segue con premura ogni nostro passo, non è tanto importante cosa stiamo facendo, quali sono i nostri obiettivi sulla Terra. Ma come diventiamo facendo le cose. Quello che importa è come cresce il nostro essere. E il nostro io profondo si evolve come essere sempre più positivamente creativo solo nel fare cose pensate con amore puro, disinteressato.

Per questo tutto quello che non casualmente ci viene incontro ogni giorno è il flusso dell’amore divino che vuole spingerci non tanto a fare le cose, ma a farle con amore e consapevolezza, per “diventare” ogni giorno qualcosa di più e di meglio.

Le ali del nostro spirito - 4.9 out of 5 based on 16 votes

Il mio nome era Carlos

03 Agosto 2012 Scritto da Piero Cammerinesi
Pubblicato in Spiritualità

il mio nome era Carlos1di Piero Cammerinesi (corrispondente di Coscienzeinrete Magazine dagli USA)

Due storie ispirate dalla notizia, pubblicata in questi giorni sui giornali, del coinvolgimento della Chiesa cattolica argentina nel massacro dei desaparecidos per bocca del principale responsabile, l’ex dittatore Jorge Videla. 

Se vuoi conoscere te stesso... e i misteri del cosmo

03 Agosto 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

innerbeingSe vuoi conoscere te stesso,
Guarda in ogni angolo del mondo.
Se vuoi conoscere il mondo,
Osserva nel profondo di te stesso.
Se vuoi conoscere te stesso,
Allora cercati nell'universo;
Se vuoi conoscere il mondo,
Allora spingiti nel profondo di te stesso.

Tutte le tue profondità,
Come in un ricordo del mondo,
Ti sveleranno i misteri del cosmo.

RUDOLF STEINER

Se vuoi conoscere te stesso... e i misteri del cosmo - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Il divino, la cicoria e noi…

01 Agosto 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

cicoriabelloMattina estiva frizzante, intorno all’alba…

I campi dorati per la falciatura si riempiono di una nuvola di puntini azzurro-violetto. Quasi fosforescenti. Fiori di cicoria selvatica. Milioni…

Sì, perché Madre Natura non fa le cose col misurino, ma le fa sempre in sovrabbondanza… come il liquido d’amore che straborda dalla coppa del Graal…

Se li guardi con gli occhi ed il cuore aperti, ti rendi conto di cosa ti stanno dando, questi umili e splendidi fiori di cicoria…

Il loro colore acceso è un ponte tra l’azzurrro del quinto chakra, l’indaco del sesto e il violetto del settimo…

Il divino, la cicoria e noi… - 4.6 out of 5 based on 5 votes
Pagina 10 di 13