Spiritualità

La Scure dei Gesuiti si abbatte sulla Veggenza

11 Giugno 2015 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

scurePapa Bergoglio, di ritorno dalla Bosnia, parla nuovamente delle apparizioni mariane e critica quelli che si chiedono: 'Ma dove sono i veggenti che ci dicono oggi la lettera che la Madonna manderà alle 4 del pomeriggio?'… "Questa non è identità cristiana. L'ultima parola di Dio si chiama Gesù e niente di più".

E già in precedenza, nel settembre 2013, aveva criticato i “cristiani senza Cristo: quelli che cercano cose un po’ rare, un po’ speciali, che vanno dietro a delle rivelazioni private, mentre la rivelazione si è conclusa con il Nuovo Testamento”. E ancora nel novembre 2013: “Ci dicono: il Signore è qua, è là, è là! Ma io conosco un veggente, una veggente che riceve lettere della Madonna, messaggi della Madonna. Ma, guarda, la Madonna è madre! E ama tutti noi. Ma non è un capo ufficio della posta, per inviare messaggi tutti i giorni”.

Certo, quello dei mistici è sempre stato un problema per la Chiesa: ci sono veggenti veri e veggenti finti… è sempre stato così. E la Chiesa ha sempre faticato a destreggiarsi su questo terreno minato.

 

La Scure dei Gesuiti si abbatte sulla Veggenza - 4.2 out of 5 based on 32 votes

Una serie di sfortunate coincidenze

08 Giugno 2015 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

Il vangelo che si chiude per il vento sulla bara al funerale di Wojtyła.

Coincidenze

 

Una serie di sfortunate coincidenze - 4.7 out of 5 based on 12 votes

Siamo venuti sulla Terra per cercare il Benessere o il Bene? E come sta andando?

31 Maggio 2015 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

felicita1La società intorno a noi ci dice: cerca il benessere, cerca la felicità.

E ci pare la cosa più giusta ovviamente. Nessuno vuole la malattia e l’infelicità.

Ma di quale benessere e di quale felicità si parla?

La cultura materialistica dei nostri tempi ci pone davanti una serie di “beni” da inseguire: la salute e la bellezza fisica, il posto di lavoro, il ruolo sociale, il successo, il denaro e tutto quello che puoi comprare di fisico o di piacevole con il denaro.

Ma poi avviene sempre che nessuno di questi beni ci dà veramente la felicità o il benessere. Oppure ce li dà per un limitato periodo di tempo. Nessuno di questi beni viene raggiunto – quando viene raggiunto - in modo stabile e definitivo. E allora non si capisce perché dobbiamo faticare tanto, correre e darci da fare tutto il giorno per raggiungere risultati tutto sommato effimeri.

E’ più la fatica che si fa per raggiungerli che il tempo di goderli...

 

Siamo venuti sulla Terra per cercare il Benessere o il Bene? E come sta andando? - 4.7 out of 5 based on 27 votes

“LA MORTE NON ESISTE”! ALLA SCOPERTA DEL BIOCENTRISMO DEL DOTT. ROBERT LANZA

14 Aprile 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

LanzaMolti di noi, a buona ragione, temono la morte. Noi crediamo nella morte perchè così ci è stato detto: "noi moriremo"! Ma una nuova teoria scientifica suggerisce che la morte corporale non è l'evento terminale che pensiamo. Scopriamo l'affascinante teoria del "Biocentrismo".

“LA MORTE NON ESISTE”! ALLA SCOPERTA DEL BIOCENTRISMO DEL DOTT. ROBERT LANZA - 4.8 out of 5 based on 10 votes

Con la primavera, tornano i fiori coi loro archetipi e significati

01 Aprile 2015 Scritto da Paola Lo Sciuto
Pubblicato in Spiritualità

fiori2Fiore nel suo significato etimologico di radice indoeuropea, ha significa gonfiare, traboccare, sbocciare, e dal greco: gonfio , trabocco, divento tumido, turgido.

É un vero e proprio "traboccare" di bellezza incalcolabile, quello dei fiori. Attrazione sensuale di forme e di profumi che ci rendono ben disposti, provocano un'espansione del cuore e leggerezza della mente. Si tratta di raffinati archetipi che trasmettono qualità di amore e sentimenti attraverso una bellezza limpida e potente.

I fiori sono la forza vitale che spinge dal fusto, un vero e proprio vocabolario emozionale dello spirito dirompente. Da millenni gli uomini scandiscono i momenti della loro vita dando ad ogni fiore dei significati. Clicca qui per scoprire i significati dei fiori.

I fiori sono l'esempio perfetto di come le forme archetipiche serbino qualità e caratteristiche, costituendo un vero e proprio linguaggio del mondo spirituale.

Dalla mitologia alla filosofia, alla medicina, esiste un'ampia letteratura sul potere benefico dei fiori, noi siamo pronti per assistere al loro sbocciare, alla rinascita, al miracolo che ogni anno si fa festa del corpo e dello spirito!

Con la primavera, tornano i fiori coi loro archetipi e significati - 4.6 out of 5 based on 7 votes

Una Eclissi che ci chiama ad Amare al posto del Sole

19 Marzo 2015 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

eclissisole2015Domani, 20 Marzo, una importante Eclissi di Sole. Tra le 9:00 e le 11:45 di mattina, la Luna si frapporrà tra Terra e Sole, oscurando la luce della stella. In Italia sarà possibile vedere l’evento solo parzialmente: nel momento clou, il Sole sarà coperto più o meno per la metà dal nostro satellite

L’eclissi inizierà poco dopo le nove di mattina, con un orario leggermente diverso a seconda della località: prima a Cagliari (9:16), poi a Roma (9:23), a Milano (9:24), a Napoli (9:25), e infine a Lecce e Trieste (9:30). Il massimo oscuramento dipenderà dal punto di osservazione: ad Aosta il disco solare sarà coperto del 67,2%, mentre a Siracusa l’oscuramento non supererà il 39,7%.

Dal punto di vista spirituale, una occasione per forze oscure di “non amore” di rafforzare la loro presenza sulla Terra...

 

Una Eclissi che ci chiama ad Amare al posto del Sole - 4.5 out of 5 based on 11 votes

Fisica Quantistica e Spiritualità: Intervista a Vittorio Marchi

16 Marzo 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

vittorio MarchiIl prof. Vittorio Marchi è un insegnante e un ricercatore di fisica, ma da molti anni le sue indagini e i suoi studi sono stati indirizzati verso tematiche normalmente non esplorate dagli scienziati. Studiando le ancora sconosciute potenzialità dell'essere umano, l'energia che permea tutto l'Universo, i misteri della vita e del cosmo, gli archetipi eterni, ha sviluppato uno speciale ambito di ricerca della realtà tra scienza e spiritualità, tra razionalità e misticismo, che rendono la sua vasta conoscenza unica e degna della massima attenzione. L'ho invitato a incontrare il pubblico al Festival della Letteratura di Cecina (LI) il 30 luglio 2011 e a concedermi la seguente straordinaria intervista che non mancherà di farci riflettere sulla natura di noi stessi e del mondo.

Fisica Quantistica e Spiritualità: Intervista a Vittorio Marchi - 4.6 out of 5 based on 10 votes

Spacciatori di verità

14 Marzo 2015 Scritto da Piero Cammerinesi
Pubblicato in Spiritualità

Bocca della veritàUna delle parole di cui l'uomo si riempie di più la bocca è 'verità'.

Per la 'verità' giura, tradisce, combatte, uccide, muore.

Ognuno crede di averla e nessuno ce l'ha.

Ognuno ha la 'sua', ma è diversa da quella degli altri.

E qui nasce l'inghippo.

La verità che noi propugniamo, esaltiamo, gridiamo è sempre espressa in parole.

Ma le parole sono in grado di esprimere fedelmente i concetti?

Spacciatori di verità - 3.7 out of 5 based on 3 votes

Un feroce attacco agli Archetipi: in Oriente l'ISIS, in Occidente i Media del Potere

09 Marzo 2015 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

distruzionearchetipiTutti noi siamo molto colpiti dalla furia iconoclasta dell’ISIS, che distrugge ogni giorno, con ostinata perversione, le tracce archeologiche del grande passato dell’impero Assiro. I Talebani fecero lo stesso con i bellissimi Buddha di Bagram. Ed ogni volta che ci sono fanatici diretti da poteri oscuri avviene lo stesso, in tutta la Storia: il rogo della biblioteca di Alessandria da parte di fanatici cristiani, l’ondata distruttiva iconoclasta nell’impero bizantino dell’ottavo secolo, la distruzione della biblioteca di Costantinopoli da parte di certi cavalieri crociati, la lotta talvolta feroce alle immagini religiose da parte di certe frange protestanti, la distruzione della cattedrale di Cluny da parte dei sanculotti francesi… Fino all’incendio del Goetheanum di Rudolf Steiner da parte di un fanatico di ispirazione gesuita. Solo per citare alcuni esempi di una lunga serie di fanatismi distruttivi.

 

Un feroce attacco agli Archetipi: in Oriente l'ISIS, in Occidente i Media del Potere - 4.8 out of 5 based on 8 votes

"Non voglio responsabilità".... funziona?

06 Marzo 2015 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

deresp"Qualcuno dice: «Assumermi delle responsabilità? Non se ne parla! Non mi sposerò e non avrò figli. Mi rifiuto di legarmi: voglio essere libero!».

Che illusione!

Interiormente costui sarà ancora più limitato di altri che hanno accettato delle responsabilità, degli obblighi, poiché quella sua volontà di essere libero non gli è stata ispirata da un ideale nobile e disinteressato.
Ci si libera solo assumendosi anzitutto i propri impegni, e non sbarazzandosi di tutti i doveri nei confronti della famiglia e della società.

"Non voglio responsabilità".... funziona? - 3.8 out of 5 based on 4 votes

Il successo non è la vittoria: Il corridore Ivan Fernandez Anaya ci da una grande lezione.

20 Febbraio 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

ivanfernandezLo scorso 2 dicembre, il corridore basco Iván Fernández Anaya era in competizione in una corsa campestre a Burlada, Navarra. In seconda posizione, a una certa distanza dietro il leader della corsa Abel Mutai, medaglia di bronzo nella 3000 metri siepi alle Olimpiadi di Londra. Entrati in dirittura d'arrivo, vide il keniano fermarsi circa 10 metri prima del traguardo, pensando di aver già attraversato la linea.

Fernández Anaya invece di sfruttare l'errore di Mutai ed accelerare il passo per rivendicare una vittoria improbabile, è rimasto dietro e, a gesti, ha guidato il Kenyiota alla linea per fargliela attraversare per primo.

Il successo non è la vittoria: Il corridore Ivan Fernandez Anaya ci da una grande lezione. - 4.8 out of 5 based on 5 votes

Perchè il fine NON giustifica i mezzi?

29 Gennaio 2015 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

Copertina fine mezzi
"Il fine non giustifica i mezzi, mai". Qusta frase è stata a lungo in bella mostra sull'intestazione di questo sito e sulle nostre pagine social. E' uno dei principi fondamentali per noi di Coscienze In Rete. Per molti però, l'importanza di queste parole non è chiara. Anche perchè una delle forme pensiero dominanti della nostra epoca, che abbiamo sentito ripetuta ovunque sin da piccoli, è quella diametralmente opposta. 

Perchè il fine NON giustifica i mezzi? - 4.7 out of 5 based on 14 votes

Ma Io sono proprio Charlie?

20 Gennaio 2015 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

charlieManifestazioni antioccidentali con milioni di persone in moltissime città islamiche. Urla, slogan, discorsi infuocati, grandi onde emotive, rabbia, odio.

E invece della scritta “Je suis Charlie”, tutti con un cartello con scritto, in varie lingue “Io sono il Profeta Maometto”.

Le enormi manifestazioni di odio antioccidentale sono state provocate dalla reiterazione delle vignette satiriche su Maometto sul numero di Charlie Hebdo, uscito in milioni di copie dopo la strage.

La coraggiosa riaffermazione del diritto alla libertà di satira ha provocato ondate di commozione, di odio, di risentimento offeso.

Di questo saranno contenti quei poteri di manipolazione che hanno organizzato sia il terrorismo islamico che l’interventismo militare occidentale per creare ed alimentare il grande conflitto mondiale Islam-Occidente. Utile per continuare a tenerci in continua emergenza e sotto il loro controllo.

Ma, oltre a considerare la vicenda in relazione alla evidente manipolazione da parte dei gruppi trasnazionali di controllo del Mondo, cerchiamo di capire cosa sta avvenendo dal punto di vista della psiche, dell’anima della gente. Dal punto di vista etico.

Ma Io sono proprio Charlie? - 4.3 out of 5 based on 16 votes

IL PAPA, LA ZATTERA E LE GONNE DELLA MAMMA

07 Gennaio 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

Il papa la zatteraMi ritrovo su un argine, i pantaloni inzuppati, davanti a me un sentiero in salita, dietro un fiume: quale direzione prendere?

Recentemente ho letto una riflessione di Papa Bergoglio sul Natale (1) che inizia così: "Natale sei tu, quando decidi di nascere di nuovo ogni giorno e lasciare entrare Dio nella tua anima" e continua facendo un lungo elenco di cosa posso essere e a quali condizioni: "l'albero di Natale sei tu quando, ... la stella di Natale sei tu quando, ...", citando tutti i protagonisti di quella notte santa, Re Magi inclusi.
Mentre leggevo, la mia anima si riempiva di buoni sentimenti e utili indicazioni. Quando sono arrivato alla fine, però, ho avvertito una sensazione di incompletezza. Non ho saputo darle subito un nome. Sono riuscito a farlo solo qualche giorno dopo, grazie a una frase di una canzone di De Andrè. Ho così compreso che nell'affascinante dipinto di Bergoglio c'era "un'assenza apparecchiata per cena".
In quell'elenco mancava il protagonista principale: del quadro natalizio potevo essere tutti, ma non Gesù.

IL PAPA, LA ZATTERA E LE GONNE DELLA MAMMA - 5.0 out of 5 based on 10 votes

La rivelazione di Papa Bergoglio: finalmente dice come stanno le cose

02 Gennaio 2015 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

bergogliopaparivelaDa quando lo hanno eletto, a seguito di un vero e proprio colpo di stato entro le mura vaticane, abbiamo sempre scritto che i cosiddetti "grandi cambiamenti" introdotti dai gesuiti attraverso il loro Papa avevano un solo scopo: rafforzare il potere della gerarchia ecclesiastica, rafforzare il principio di autoritá.
Ripulire, parlare di bene, di amore, ridurre la corruzione, attenuare l'immagine sfacciatamente ricca della Chiesa... Bene! Ma fatto fondalmente per frenare l'enorme emorragia di fedeli e di vocazioni. Per frenare il processo di ineluttabile esaurimento della istituzione Chiesa, in atto parallelamente alla crescita delle libere coscienze umane.
Tutto questo per mantenere il potere più a lungo possibile, un potere che è enorme dal punto di vista spirituale, finanziario e politico a livello mondiale.

 

La rivelazione di Papa Bergoglio: finalmente dice come stanno le cose - 4.5 out of 5 based on 64 votes

Auguri e Previsioni per il 2015…

29 Dicembre 2014 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

previsioni2015Questo si può dire con certezza: il 2015 sarà un anno di grandi prove, come è stato il 2014…

E potremmo anche dire : "Meno male! Le prove servono a crescere."

In effetti veniamo sulla Terra solamente per affrontare certe prove non casuali, e proprio sperimentandole con il cuore caldo e la mente sveglia crescono le nostre forze creative. Quelle forze che ci fanno evolvere rendendoci più capaci di fare il Bene.

Un anno senza prove sarebbe un anno inutile, un anno buttato… un anno che non valeva la pena di passare sulla Terra.

Quanto è stato utile il 2014 ?

Molto per ognuno di noi, se ci pensiamo bene - ma proprio bene - con un pensiero profondo, libero e lucido...

E quali prove ci attendono come Umanità per il 2015?

 

Auguri e Previsioni per il 2015… - 4.7 out of 5 based on 16 votes

Questo non è coraggio. E' amore.

29 Dicembre 2014 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

CIR Scimmia Amore"Sta facendo il giro il web il video di una scimmia eroe che lo scorso 20 dicembre ha trascorso 20 minuti a rianimare il suo amico rimasto folgorato sulle rotaie da una scossa elettrica, slavandolo dall'imminente arrivo del treno.
La scimmia sfortunata si era arrampicata sui cavi ad alta tensione. Rimasta folgorata, è poi precipitata priva di sensi sui binari di una stazione indiana.
A questo punto è intervenuta la scimmia eroe, che è balzata sulle rotaie tirando su l'amico, scuotendolo e mordendolo sulla testa in un disperato tentativo di rianimarlo.

Questo non è coraggio. E' amore. - 5.0 out of 5 based on 8 votes

L’evoluzione della Coscienza umana costringe anche la Chiesa a farsi l’Esame di Coscienza

22 Dicembre 2014 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

bergoglioesame1Bene! Papa Bergoglio scopre che la Curia, il Governo della Chiesa, invece di fare di tutto per renderla “Unam et Sanctam” è un concentrato di abiezioni, egoismi, personalismi, loggette e congreghe, arrivismi, narcisismi, istinti predatori, passione per il denaro ed il lusso e vizi vari…

Finalmente la Chiesa si fa l’esame di coscienza. Chiunque lo avesse detto prima sarebbe stato tacciato di complottismo, malanimo e cattiveria congenita ispirata da Satana in persona.

Ma perché improvvisamente arriva il Papa gesuita e solleva questa rivoluzionaria onda moralizzatrice?

Per una serie di motivi molto importanti per il Papato e per la stessa sopravvivenza della bimillenaria Chiesa Cattolica.

L’evoluzione della Coscienza umana costringe anche la Chiesa a farsi l’Esame di Coscienza - 4.6 out of 5 based on 11 votes